boe fotovoltaicheSebastian Zanetti è lo studente argentino che ha progettato questo strumento innovativo: la boa fotovoltaica. Una boa ad energia solare capace di rigenerare le acque inquinate.

Premiato al Congreso Internacional Solar Cities di Buenos Aires, il progetto prevede l’uso di pompe subacquee, alimentate da pannelli fotovoltaici, per incrementare il contatto diretto tra aria e acqua e accrescere la naturale tendenza del fludio ad eliminare le scorie in eccesso.

In questo modo, senza l’uso di carburanti o energia elettrica, si produce un aumento del contatto tra l’ossigeno e l’acqua e si riduce il volume di scorie presenti.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.