foto presa da un video della China Global Television Network

Ammonta a 2 milioni di dollari la cifra che il Governo cinese ha investito nel prototipo di un sistema di filtrazione, realizzato nella città di Xian, che sfrutta l’energia solare per  purificare l’aria dalle sostanze inquinanti. (vedi l’articolo su Nature dedicato al progetto) 

Come è fatto

L’impianto, che ha la forma di un grande camino, è alto 18,2 metri e, secondo i primi dati, riuscirebbe a emettere ogni giorno fino a 8 milioni di metri cubi di aria filtrata. chiudere la parte superiore della struttura una lastra di vetro che, una volta riscaldata dalla luce solare, fa risalire l’aria facendola passare attraverso una serie di filtri industriali per poi rilasciarla purificata dalla parte superiore del camino. (guarda il video)

Elevati costi di gestione

Tuttavia qualche problema potrebbe derivare dai costi di gestione dell’impianto che ammonterebbero a 30 mila dollari l’anno. A ciò si aggiunge il fatto che per ottenere un impatto consistente sull’inquinamento dei centri urbani sarebbero necessarie almeno mezza dozzina di queste torri. Oltre a questo qualche dubbio è stato sollevato sulla capacità dell’impianto di filtrare in maniera efficace i precursori del biossido di zolfo.

Print Friendly, PDF & Email