Qualche tempo fa avevamo parlato del progetto delle barriere cattura-plastica messe a punto dall’ente no – profit “Ocean Cleanup“. Strutture a forma di U della lunghezza di centinaia di km e  ancorate al fondale marino, che, grazie a una rete, possono catturare i resti in plastica dispersi negli Oceani. Questo dispositivo verrà installato nella baia di San Francisco entro poche settimane.

Il sistema, che dovrebbe entrare in funzione entro luglio,  sarà collocato tra la California e le Hawaii, nel Great Pacific Garbage Patch, la regione tristemente famosa per l’alta concentrazione di inquinamento plastico.

Print Friendly, PDF & Email