turismo sostenibile e slowTutte le strade portano a Roma, almeno dal 17 al 26 novembre, giorni in cui ha luogo “ALL ROUTES LEAD TO ROME”.

Meeting nato in occasione del Giubileo della Misericordia, si propone di raccontare le radici della storia e delle caratteristiche italiane. Evento ufficiale dell’Anno Mondiale del Turismo Sostenibile per lo Sviluppo, proclamato dall’Organizzazione Mondiale del Turismo (UNWTO) presso le Nazioni Unite, è stato il palco dell’iniziativa promossa dalla Fondazione Alta Irpinia per il rilancio in chiave sostenibile del turismo locale.

L’obiettivo della fondazione è far ripartire l’economia locale dal valore del territorio, organizzando un albergo diffuso dal recupero delle infrastrutture esistenti e valorizzando tutto l’indotto della filiera del turismo, dalle peculiarità enogastronomiche alla mobilità locale, con un’attenzione allo sharing e alle bike. Il tutto, sottolinea la Direttrice della Fondazione Diodora Costantini, con il coinvolgimento dei cittadini delle aree interessate.

Le regole del turismo slow e sostenibile in Alta Irpinia

I progetti di recupero edilizio saranno focalizzati su un’ottimizzazione efficiente della filiera e su una sostenibilità economica dell’intera operazione, sottolinea a Canale Energia Franco Maria De Flumeri, Responsabile dello sviluppo turistico per la Fondazione Alta Irpinia (nel video il commento completo).

Il nuovo ruolo dell’automobile per una sostenibilità del turismo

Educazione stradale e un nuovo ruolo dell’automobile per un turismo slow. L’ACI immagina così una visione green e sostenibile del mezzo di trasporto privato, o in sharing, per la riscoperta dei luoghi italiani. Una strada, quella della sostenibilità, che secondo Marco Bruschini, Direttore del Turismo dell’ACI, fa parte di una riscoperta del mezzo automobilistico come lo avevamo vissuto nella prima rivoluzione industriale per trasformare l’automobile in un mezzo in grado di farci riflettere e aiutare ad avere una visione dell’ambiente come un’azione da vivere con “lentezza”.

 

Print Friendly, PDF & Email
CONDIVIDI
Agnese Cecchini

Giornalista, video maker, sviluppo format su più mezzi (se in contemporanea meglio). Si occupa di energia dal 2009, mantenendo sempre vivi i suoi interessi che navigano tra cinema, fotografia, marketing, viaggi e… buona cucina. Direttore di Canale Energia; e7, il settimanale di QE e direttore editoriale del Gruppo Italia Energia.