smart cityArmonizzare il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (PUMS) e il Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile (PAES), promossi dall’Unione Europea, per realizzare una strategia volta “a rendere le città più pulite, più  ecologiche, più sostenibili”. E’ questo l’obiettivo del progetto europeo SIMPLA (Sustainable Integrated Multi-sector PLAnning), coordinato da AREA Science Park, che, coinvolgerà 12 Comuni di cinque diverse regioni italiane, offrendo loro il supporto di esperti in ambito energia e mobilità.  

12 Comuni coinvolti

Le realtà coinvolte sono: Pordenone, Udine, Padova, Vicenza, Alessandria, Pavia, Livorno, Grosseto, Prato, Cesena, Parma e Ferrara. Attualmente è in corso la fase conclusiva del progetto che è finanziato dal programma dell’Unione Europea per la ricerca e l’innovazione “Horizon 2020” e che coinvolge 16 partner di 6 paesi europei (Italia, Spagna, Austria, Croazia, Romania e Bulgaria).

Prima della fase di ‘coaching personalizzata’ in base alle esigenze dei singoli Comuni, c’è stata quella di formazione, in aula e online, per condividere know-how ed esperienze nazionali e internazionali. Il percorso formativo, tenutosi a Trieste in AREA Science Park lo sorso anno,  ha visto la  partecipazione di 14 amministrazioni comunali. Tra queste sono state, poi, selezionate quelle più all’avanguardia in materia di sviluppo urbano sostenibile, con cui attivare il coaching personalizzato che vede il suo avvio nelle prossime settimane.

La consulenza degli esperti a servizio della smart city

A fornire consulenza in questo percorso di efficientamento saranno gli esperti di AREA Science Park e di TRT- Trasporto e Territorio di Milano che si occuperanno di rendere compatibili i piani, semplificandone l’attuazione e riducendo i costi ed evitando duplicazioni. “Entrambi i piani, PUMS e PAES, presentano attività e azioni che pur avendo obiettivi comuni, come il risparmio energico e la sostenibilità ambientale, sono raccolte e presentate in modo diverso” – spiega in una nota Luca Mercatelli, project manager di AREA Science Parkcon il lavoro degli esperti vogliamo trovare una metodologia che renda tutte le azioni coerenti e compatibili tra di loro. Il risultato finale sarà duplice: da una parte l’utilizzo più efficace delle risorse disponibili e, dall’altra lo sviluppo di città più vivibili e accoglienti, meno inquinate e con più spazi verdi per i cittadini”.

Print Friendly, PDF & Email