Occhi al cielo, mento sollevato, una mano che fa il segno della vittoria mentre l’altra stringe la coppa e corpo proteso verso l’alto. Il francese Jean Eric Vergne della Techeetah sembra voler spiccare il volo mentre solleva con soddisfazione il trofeo del campionato mondiale 2017-18 della Formula E. La tappa conclusiva di New York (14-15 luglio) lo ha incoronato campione del mondo dopo la tregua concessa dal maltempo e una gara in 43 giri ricca di colpi di scena, cui la competizione ci ha ormai abituati.

Podio tappa newyorkese di Formula E

Nell’ultima tappa della quarta stagione è stato poi conferito il titolo mondiale costruttori alla squadra Audi Sport ABT Schaeffler, per soli due punti sulla cinese Techeetah, con i piloti Lucas di Grassi, ex campione del mondo e secondo in gara, e Daniel Abt, terzo in gara e giro più veloce.

Il pilota brasiliano del team tedesco ha soffiato per un solo punto l’argento in classifica piloti al britannico Sam Bird della DS Virgin Racing.

La Francia esce protagonista, anche, di questa competizione sportiva (domenica 15 luglio ha battuto la Croazia nella finale del campionato mondiale di calcio). Da oggi parte il countdown per l’inizio della quinta stagione di Formula E, tra cinque mesi esatti. Si segna così la fine della prima fase del campionato scandita dal cambio veicolo a metà gara.

 

Foto in anteprima dal profilo FB di Jean Eric Vergne

Print Friendly, PDF & Email