Lo scooter sharing arriva a Roma

205

L’intermodalità rappresenta la modalità di trasporto sempre più diffusa all’interno dei grandi centri urbani. Quando diventa difficoltoso spostarsi con la propria auto, a causa del trafficio o dei blocchi auto indetti per ridurre l’emissione di gas climalteranti in aria, o quando è difficile portare la bici pieghevole in metropolitana, spesso si opta per lo sharing o il pooling, due modi di condividere il tragitto e le chiacchiere da viaggio.

Alla più nota condivisione di macchine e biciclette, in Italia si inizia a diffondere la possibilità di noleggiare gli scooter: Enjoy, che nel luglio 2015 ha lanciato a Milano questo servizio, dallo scorso 10 giugno permette anche a Roma di prenotare e noleggiare 300 scooter Piaggio MP3. E porta così a oltre 900 i veicoli noleggiabili nella Capitale rispondendo alle esigenze di tutti i cittadini, dai più ai meno giovani (anche il 70enne usa lo sharing).

Nell’allargare il servizio l’Eni riscontra, però, una difficoltà: la disponibilità di parcheggi. Le richieste dell’azienda di aree di sosta dedicate ai veicoli condivisi, inviate negli scorsi anni all’amministrazione, non hanno ricevuto risposta: l’augurio è, quindi, che la nuova municipalità imprima un cambio di passo in tal senso, soprattutto nelle aree a maggior traffico della Città.

Di seguito il video di approfondimento su area di copertura, prezzi e disponibilità con le interviste a Paolo Grossi, Direttore commerciale R&M and Chemicals di Eni, e Luca Sacchi, Responsabile innvoazione strategica del Gruppo Piaggio.

Print Friendly, PDF & Email
CONDIVIDI
Ivonne Carpinelli
Giornalista con la passione per l'ambiente e l'energia lavoro con Gruppo Italia Energia dal 2014. Mi occupo anche di mobilità dolce e alternativa, nuove costruzioni, economia circolare, arte e moda sostenibile. Esperta nella gestione dei social network e nel montaggio video non esco mai senza penna, taccuino e... smartphone.