La mobilità nella città del futuro? Sarà più efficiente ed ecosostenibile

27

Gestione del traffico attraverso semafori intelligenti, macchine con la guida automatica e in grado di fornire dati utili a migliorarne le performance  e la sicurezza, biciclette elettriche di ultima generazione che sfruttano l’energia accumulata in discesa permettendo di muoversi su distanze sempre più ampie.

Tutti questi esempi non vengono dalle pagine di un romanzo di fantascienza, ma sono progetti concreti a cui stanno lavorando team di ricercatori specializzati con l’obiettivo di migliorare il modo di spostarsi dei cittadini delle città del futuro.

Di questi temi si è discusso nel corso dell’ottavo appuntamento delle “Lezioni sul progresso” che Fondazione TIM ha organizzato lunedì 9 maggio al Teatro San Babila di Milano per promuovere la cultura scientifica tra i più giovani. L’idea è quella di rendere questi temi più accessibili affiancando rappresentanti del mondo scientifico  a personaggi popolari tra il grande pubblico. 

A confrontarsi sul tema della mobilità del futuro sono stati Paolo Santi, ricercatore scientifico presso il Senseable City Lab del MIT, che ha illustrato diversi progetti su cui attualmente si sta concentrando, e Vittorio Brumotti, campione del mondo di Bike Trial detentore di 10 Guinness World Records e inviato del programma televisivo Striscia la notizia. Tra battute e virtuosismi sulle due ruote gli alunni di diverse scuole del milanese hanno potuto approfondire, insieme al resto del pubblico presente in teatro, alcuni esempi di tecnologie innovative in tema di mobilità e riflettere sull’importanza di un modo di muoversi  sempre più smart ed ecosostenibile. 

Qui di seguito un servizio video con le interviste a Santi e Brumotti. 

http://www.youtube.com/watch?v=xbJqMqWo1aA

Print Friendly, PDF & Email
CONDIVIDI
Monica Giambersio

Giornalista professionista e videomaker. Laurea specialistica in Filosofia, master in giornalismo multimediale. Collaboro con Gruppo Italia Energia dal 2013.