In crociera senza plastica

Plastics Reduction Programme di MSC Crociere prevede la sostituzione dei prodotti mono uso e gestione intelligente dei rifiuti

371

La plastica non va in crociera. Questo l’obiettivo di MSC Crociere, previsto dal Plastics Reduction Programme entro la fine di marzo 2019.

Saranno banditi quindi tutti i sacchetti di plastica monouso, cucchiai, bicchieri, palettine da caffè, cannucce di plastica e altri altri articoli monouso che verranno sostituiti da prodotti eco-compatibili. Anche le bottiglie di plastica saranno sostituite da quelle in vetro.

Al via anche il processo per riorganizzare le cucine di bordo ed evitare le monoporzioni come i pirottini le confezioni di marmellata o yogurt.

“Il Programma di MSC parte da un assunto molto semplice: la plastica non appartiene al mare e non la vogliamo più su nessuna delle nostre navi”, ha dichiarato Leonardo Massa Country Manager Italia di MSC Crociere. “In questi anni l’industria crocieristica ha fatto grandi passi avanti per eliminare o sostituire la plastica monouso dalle sue attività e noi di MSC abbiamo deciso di intraprendere un viaggio diretto verso la piena sostenibilità. Se da dicembre 2018 elimineremo le cannucce e da marzo 2019 tutti gli altri contenitori monouso in plastica, voglio ricordare già oltre 10 anni (2009) fa abbiamo sostituito shampoo e docciaschiuma in monodose con erogatori ricaricabili presenti in ogni cabina. Un ulteriore passo in avanti sarà quello di eliminare la plastica anche da tutta la catena di fornitura, per questo abbiamo chiesto a tutti i nostri fornitori di essere anche nostri partner in questo viaggio”.

L’impegno continuerà a terra in cui il personale offrirà bevande con cannucce riciclabili e una attenzione speciale alla catena logistica e, quando possibile, anche dagli imballaggi.

“La mission di MSC Crociere è quella di fornire ai nostri ospiti le migliori esperienze di vacanza sul mare e ci impegniamo farlo in modo sostenibile”, ha dichiarato in una nota Pierfrancesco Vago, Executive Chairman di MSC Crociere.L‘imminente eliminazione degli oggetti monouso in plastica su tutta la nostra flotta è un ulteriore passo in avanti in questa direzione. Questa decisione, che si inserisce nel più ampio programma globale di gestione ambientale, rappresenta un ulteriore tassello a sostegno del nostro impegno per la conservazione e la protezione della risorsa più preziosa del nostro pianeta: i mari e gli oceani”.

L’azienda ha dedicato un pool specializzato “Environmental Officers” dedicato al controllo della applicazione corretta di politiche e vision della Compagnia.

Altre azioni di sostenibilità in crociera

Tra le misure adottate per ridurre l’impatto delle sue attività, MSC Crociere ha adottato anche impianti di riciclaggio all’avanguardia e sistemi efficienti di gestione dei rifiuti. Sistema che rispettano le normative MARPOL e i principi stabiliti dall’Associazione CLIA per la prevenzione dell’inquinamento marino programma che, attraverso una specifica formazione, coinvolge tutti i dipendenti della Compagnia.

“Stiamo valutando la possibilità di lavorare assieme a una società di certificazione leader a livello mondiale per far sì che tutti gli articoli in plastica rimanenti, per i quali non esistono ancora delle soluzioni alternative, siano effettivamente e correttamente riciclati “, sottolinea Pierfrancesco Vago. “In questo modo, indipendentemente dal luogo in cui sono impiegate le nostre navi, sarà possibile garantire che tutti gli articoli in plastica, non solo non abbiano un impatto sul mare, ma nemmeno sulla terraferma, a beneficio delle popolazioni e dei territori che ci ospitano”.

Print Friendly, PDF & Email