Le potenzialità sociali, economiche e ambientali della gestione attiva delle foreste

101

Credo che questo sia stato un grande processo di informazione, di conoscenza e di ascolto propedeutico, da un lato, alla stesura di un libro bianco, che elaboreremo nei prossimi mesi grazie alla nuova delega per la revisione della normativa nazionale delle foreste data al Ministero, e, dall’altro, a un intervento legislativo coraggioso”. Quest’ultimo dovrebbe vedere la luce entro la fine della legislatura: “Il testo è pronto e speriamo nelle prossime settimane che venga tradotto in legge o che comunque non vada sprecato per non perdere nulla del lavoro fatto in questi mesi”.

A colloquio con il Viceministro all’Agricoltura Andrea Olivero del Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali, tiriamo le somme del lavoro avviato con il Forum Nazionale delle Foreste (Roma, 29 novembre 2016) che ha promosso una serie di incontri con cittadini, rappresentanti istituzionali e addetti ai lavori per riunire stimoli e idee in una strategia omogenea di gestione del patrimonio forestale italiano.

Da Foggia a Padova, da Amatrice a Cuneo passando per Potenza e Trento la volontà emersa è una: gestire attivamente la risorsa forestale italiana. Che costituisce un’opportunità per la riduzione dell’impatto antropico sulla natura, per la lotta al commercio illegale del legno, per la produzione energetica nazionale e… per il turista responsabile.

I 2,14 mld di euro di risorse a disposizione del programma nazionale di sviluppo rurale, per il periodo 2015 – 2020, “dovranno essere convogliate verso questa impostazione strategica – precisa Olivero –: mettere le nostre comunità territoriali e i nostri imprenditori nella condizione di poter gestire attivamente il bosco, di poter garantire la sua tenuta, di tagliare là dove necessario e di costruire l’impianto là dove possibile. Per garantire la rigenerazione del bosco in tutte le stagioni sia per fini produttivi – per produrre legna o raccogliere prodotti del sottobosco importanti per le economie locali – che per la tutela della biodiversità italiana”.

Guarda il video con il colloquio con Viceministro all’Agricoltura Andrea Olivero del Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali.

Articoli correlati Cambiamento climatico, il contributo delle foreste 

Print Friendly, PDF & Email
CONDIVIDI
Ivonne Carpinelli
Giornalista con la passione per l'ambiente e l'energia lavoro con Gruppo Italia Energia dal 2014. Mi occupo di mobilità dolce e alternativa, nuove costruzioni, economia circolare, arte e moda sostenibile. Esperta nella gestione dei social network e nel montaggio video non esco mai senza penna, taccuino e... smartphone.