Meteo Energia, ha inizio la nuova rubrica di CanaleEnergia

44

soleLa vita degli Europei è profondamente influenzata dal rituale quotidiano proprio di tutte le culture: ascoltare alla radio, verificare su un quotidiano o guardare in TV le previsioni del tempo. Nel contesto del progressivo esaurimento delle fonti di energia fossili, dei danni ambientali da essi causati e dei cambiamenti climatici, le notizie sul clima e sulla potenziale producibilità di energia da fonti rinnovabili possono aprire la via ad un profondo cambiamento culturale. L’idea di EnergizAIR è quella di fornire alcuni indicatori che diano un’idea di quanto è il fabbisogno energetico coperto grazie alle condizioni climatiche (sole o vento) che si sono avute nei giorni passati. Questo il tema della rubrica quindicinale che ha inzio oggi: “Meteo Energia”.

 

Bilancio degli ultimi 15 giorni ( dal 4 al 17/3/2014)

 

Fotovoltaico=> % della copertura del fabbisogno di energia elettrica di una famiglia standard

Con l’irraggiamento solare che si è avuto in quasi tutta Italia (migliori condizioni climatiche al Nord rispetto al sud) si può notare che la copertura dei fabbisogni di una famigliastandard che ha installato un impianto fotovoltaico da 3 kW di picco con orientamento a sud e inclinazione di circa 18° rispetto all’orizzontale, ha potuto beneficiare di una copertura ben superiore al 100% dei fabbisogni energetici, mettendo in rete l’eccedenza.  I valori più alti si sono registrati in montagna (Aosta e Cortina D’Ampezzo rispettivamente con 164% e 168%) mentre il più basso si è registrato a Palermo con 106%

 

Termico=> % della copertura del fabbisogno di acqua calda sanitaria di una famiglia standard

Per un impianto standard di pannelli solari termici negli ultimi 15 giorni la percentuale di copertura del fabbisogno di acqua calda, è stata in gran parte dell’Italia molto vicina al 100%. L’irraggiamento solare dunque ha fatto sì che una famigliastandard (formata da 3 persone che usano in media 60 l di acqua al giorno a 40 °C), che ha installato i pannelli solari termici sul proprio tetto di casa, ha potuto riscaldare quasi tutta l’acqua grazie al sole, evitando così di utilizzare la caldaia a gasoppure lo scaldabagno elettrico.

 

Eolico => Produzione di energia elettrica espressa in numero di abitazioni equivalenti

Questo dato ci aiuta a capire quanta energia è stata prodotta grazie al vento che c’è stato negli ultimi 15 giorni, in base alla produzione dei parchi eolici installati nelle varie Regioni d’Italia (il dato è disponibile anche a livello nazionale). Per comunicare in maniera semplice ed intuitiva tale informazione dobbiamo capire che questo indicatore fa riferimento al numero di abitazioni che hanno ottenuto energia elettrica grazie al vento e che sono equivalenti a una precisa zona geografica (un comune, più comuni, una provincia etc). Ad esempio: Considerando i MW di eolico installati in Italia (6.936), grazie al vento che ha soffiato negli ultimi 15 giorni, sono stati prodotti 630.000 MWh di energia elettrica tale da coprire il fabbisogno quindicinale di quasi 5.000.000 di abitazioni che corrispondono a tutte quelle presenti nelle Regioni Lombardia + Sardegna.  

 

Meteo Energia viene editato dal partner “ENERGIZAIR

 

 

Print Friendly, PDF & Email