ora legaleUn risparmio complessivo di 567 milioni di kWh pari a 320 mila tonnellate di CO2 evitate all’ambiente. Sono i benefici registrati in sette mesi di ora legale, dal 26 marzo al 29 ottobre 2017, da Terna, gestore della rete elettrica nazionale.

Il risparmio equivale al fabbisogno energetico di oltre 200 mila famiglie, sottolinea in nota il gestore, e corrisponde a un risparmio economico, nel periodo sopracitato, di 110 mln di euro dato il costo medio del kWh di 19,5 cent/euro al lordo delle imposte.

Il maggior risparmio di elettricità si è registrato nei mesi di aprile e ottobre, date le giornate più “corte” in termini di luce naturale; invece nei mesi estivi come luglio e agosto l’effetto “ritardo” nell’accensione delle lampadine si è collocato nelle ore serali, con risultati meno evidenti in termini di riduzione del consumo energetico.

Complessivamente, dal 2004 al 2017 il risparmio in termini di consumi di elettricità dovuto all’ora legale è stato di 8 mld e 540 mln di kWh, equivalente al consumo annuale della Sardegna, pari a 1 mld e 435 mln di euro.

Print Friendly, PDF & Email