Taglio del nastro per l’impianto di teleriscaldamento e climatizzazione del Toscana Resort Castelfalfi realizzato da Renovo Bioenergy.

Inaugurato il 27 ottobre alla presenza del Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio Luca Lotti e delle istituzioni locali, l’Assessore regionale all’Ambiente Federica Frantoni e il Sindaco di Montaione Paolo Pomponi, l’impianto sarà alimentato con 1500 m3 l’anno di cippato vergine, recuperato in un raggio di 50 km e proveniente sia dalla manutenzione delle aree boschive della stessa tenuta sia da scarti di potatura e alberi da frutto.

 

 

 

 

Già previsto nel piano urbanistico del 2009, l’impianto di cogenerazione favorirà, da un lato, il contenimento dei consumi energetici (è in via di costruzione la struttura da 120 posti letto che completerà il Resort) e, dall’altro, la tutela del patrimonio boschivo. L’acqua calda a circa 90° verrò convogliata alle utenze tramite riscaldamento e, quando richiesto, l’acqua calda prodotta sarà inviata a una macchina frigorifera ad assorbimento che la trasformerà in acqua fredda a circa 6°C, convogliandola poi alle utenze.

Il dislivello in cui è collocato l’impianto è costituito da una parte alta, dove viene caricato il cippato, e una bassa, dove sono stati ricavati gli spazi per il motore e le due caldaie, ciascuna da 500 kWth. La realizzazione è avvenuta nel rispetto della natura circostante e, per limitare l’inquinamento acustico prodotto dal motore, tutto il piazzale è stato coibentato con dei pannelli isolanti.

È un esempio da portare all’estero – ha commentato durante la cerimonia di inaugurazione Stefano Arvati, Presidente Renovo Bioenergy, azienda che ha investito nel progetto 3 milioni di euro – Tanti investitori italiani hanno paura, invece noi cerchiamo di dare fiducia e stimolare la nascita di un sistema nuovo che alimenti il turismo”.

La partnership con Renovo rappresenta per noi un passo molto importante verso un più ampio percorso di efficientamento energetico che comprende, fra l’altro, il progetto di approvvigionamento idrico e la recente creazione di un impianto di depurazione delle acque a beneficio di tutte le strutture di cui si compone il Resort”, ha evidenziato Stefan Neuhaus, AD di Toscana Resort Castelfalfi.

Infine, Marino Berton, Direttore generale dell’Associazione italiana energie agroforestali, ha commentato le potenzialità per riscaldamento e raffreddamento derivanti dall’uso di biomasse: “L’energia termica prodotta da biomasse rappresenta 5,8 Mtep su un totale di 20,2 Mtep prodotte da tutte le rinnovabili italiane (…) Nei prossimi anni l’energia termica prodotta dalle biomasse legnose da rinnovabili avrà ancora un ruolo fondamentale soprattutto se saprà crescere nel quadro della gestione forestale sostenibile”.

Di seguito il servizio video sulla giornata di inaugurazione, con il commento di Luca LottiSottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio, e le interviste a: Stefano Arvati, Presidente Renovo, su investimenti e tempi di ritorno e Lorenzo Strauss, ing TESI Engineering, sui dettagli relativi a perdita di calore e inquinamento acustico.

 http://www.youtube.com/watch?v=bFNXgKVmvt8&feature=youtu.be

Print Friendly, PDF & Email
CONDIVIDI
Ivonne Carpinelli
Giornalista con la passione per l'ambiente e l'energia lavoro con Gruppo Italia Energia dal 2014. Mi occupo anche di mobilità dolce e alternativa, nuove costruzioni, economia circolare, arte e moda sostenibile. Esperta nella gestione dei social network e nel montaggio video non esco mai senza penna, taccuino e... smartphone.