Sensibilizzare i cittadini ad un uso più consapevole dei diversi tipi di sacchetti per la spesa, favorendo una riflessione sul loro impatto ambientale e sulla necessità di promuoverne il riciclo. E’ questo l’obiettivo principale della campagna di educazione e sensibilizzazione  “Salva un sacchetto. Salva l’ambiente”, promossa da CONAI (Consorzio Nazionale Imballaggi) in collaborazione con FEDERDISTRIBUZIONE, ANCC Coop e ANCD Conad.

Dai poster ai filmati

Le diverse catene di distribuzione sceglieranno un periodo specifico in cui attivare su base volontaria le diverse attività previste dal progetto diffondendo il materiale informativo realizzato tra cui ci sono ad esempio pieghevoli, poster, filmati. 

La campagna web e social

Non mancherà poi un approccio web e social. Con l’hashtag #controglisprechi il messagio virtuoso del progetto viaggerà anche sul web e sui social network Facebook, Twitter, Instagram e Linkedin.

Le aziende aderenti

All’iniziativa hanno già aderito sette aziende, con oltre 2.000 punti di vendita: Auchan Retail Italia, Bennet, Carrefour Italia, Esselunga, Italbrix, Leroy Merlin, Penny Market. 

Un ciclo virtuoso di riuso

Nell’ambito della campagna i consumatori saranno invitati ad esempio a sfruttare i sacchetti biodegradabili usati per l’acquisto di frutta e verdura nei supermercati per la raccolta dell’umido a casa. Un altro consiglio dato ai cittadini sarà quello di utilizzare più volte i sacchetti di plastica che si usano per la spesa per poi conferirli in maniera corretta negli appositi bidoni della differenziata.

Promuovere il riuso dei sacchetti

“La realizzazione di questa campagna di educazione e sensibilizzazione ambientale rivolta ai consumatori, il primo anello della catena nel processo di gestione dei materiali di imballaggio, è parte del nostro ruolo istituzionale” – commenta in una nota Giorgio Quagliuolo, Presidente di Conai – “Salva un sacchetto, salva l’ambiente” promuoverà il valore di comportamenti ecologicamente responsabili, contrastando l’abbandono e lo spreco dei sacchetti: se ognuno di noi li riusasse, riutilizzasse e li conferisse correttamente nella raccolta differenziata, si otterrebbero notevoli benefici ambientali”.

Gli strumenti della campagna

Tra gli strumenti impiegati nel corso della campagna, ci  sono anche un filmato destinato ai social, che spiega le diverse tipologie di sacchetti ed invita a un loro corretto utilizzo, un kit di comunicazione specifico per la GDO dell’Alimentare e un kit di comunicazione specifico per la GDO non Alimentare.

Print Friendly, PDF & Email