Moda e riciclo: la sostenibilità calca la passerella

243

Il riciclo e la sostenibilità salgono in passerella e segnano la moda del terzo millennio. Quest’anno ad aprire il fashion show dell’Accademia Italiana di Moda Arte Design, l’11 luglio in occasione di Alta Roma, gli abiti realizzati dagli studenti del corso 2016 con il poliestere riciclato, il cotone faitrade e il cotone organico di Klopman International.

La collaborazione tra Klopman e Accademia Italiana è stata avviata nel 2014 e quest’anno ha visto gli studenti del corso 2016 lavorare sul tema ‘Materiali di moda’ coniugando design, architettura e moda. Il risultato: tre abiti-scultura che reinventano i tessuti abitualmente adoperati per camiceria, servizi ospedalieri, abiti da lavoro e producono innovativi esempi di haute couture.

Il riciclo, la sostenibilità, l’efficienza di produzione, l’innovazione tecnologica, l’uso di materiali atossici sembrano diventare le chiavi di lettura del pentagramma dell’arte. E chissà che questi tessuti possano diventare d’ispirazione anche per la grande distribuzione…

Intervistata a margine della sfilata, Rossella De Angelis, Marketing and communication manager di Klopman International, ci spiega come la vocazione sostenibile dell’azienda si è intrecciata con la creatività degli studenti. E quali saranno le prossime iniziative per la formazione dei più piccoli.

Print Friendly, PDF & Email
CONDIVIDI
Ivonne Carpinelli
Giornalista con la passione per l'ambiente e l'energia lavoro con Gruppo Italia Energia dal 2014. Mi occupo anche di mobilità dolce e alternativa, nuove costruzioni, economia circolare, arte e moda sostenibile. Esperta nella gestione dei social network e nel montaggio video non esco mai senza penna, taccuino e... smartphone.