Riqualificazione energetica: a Pesaro 120 check up gratuiti

132

24 tecnici hanno effettuato controlli sulle abitazioni per informare sui benefici della riqualificazione energetica

Le detrazioni fiscali promosse dal Governo per incentivare la riqualificazione energetica degli edifici sta portando benefici a cascata su tutta la comunità. Ad esempio, la possibilità di usufruire di sensibili riduzioni sulla ristrutturazione degli immobili ha restituito linfa al settore creditizio e sempre più italiani utilizzano internet per informarsi e confrontare i mutui Barclays, Findomestic ecc., alla ricerca del sostegno economico più adatto a supportare la spesa per l’efficientamento del proprio immobile. Riacquistano dinamicità i settori edile e quello degli infissi e aumenta anche la consapevolezza dei cittadini verso l’importanza della tematica ambientale, anche se con alcune criticità.

L’ultimo rapporto ENEA, infatti, rivela come l’85% degli interventi coperti dagli ecoincentivi del 55 e del 65% riguardino gli infissi (64%) e l’installazione di caldaie di nuova generazione (21%). Appena il 3% dei lavori, invece, interessa la coibentazione, la tipologia di intervento più impattante in termini di risparmio e sostenibilità ambientale.

La coibentazione riguarda opere di isolamento termico e acustico fra due ambienti e consente un contenimento dei consumi attraverso l’ottimizzazione delle risorse di riscaldamento e rinfrescamento. Alla base del ritardo che l’Italia ha palesato in relazione a tale modalità di intervento, potrebbe esserci una scarsa informazione sulla questione da parte delle famiglie, spesso incapaci di comprendere i reali benefici che le strutture opache possono procurare ad un’economia famigliare. Partendo da questo presupposto, la Provincia di Pesaro ha promosso un progetto finora unico.

24 progettisti della provincia, formati grazie ai fondi dell’Unione Europea, hanno realizzato in modalità assolutamente gratuita 120 check up completi presso altre e tante abitazioni. Lo scopo primario dell’iniziativa è quello di aiutare le famiglie a comprendere i reali benefici che gli interventi di coibentazione sono in grado di apportare ai portafogli dei risparmiatori.

Il progetto nasce dalla lungimiranza e dalla lucidità dell’amministrazione di Pesaro – Urbino attraverso un programma articolato in più punti. Per prima cosa, la Provincia ha organizzato il corso, riservato a ingegneri, geometri e tecnici del settore risultanti disoccupati, approfittando dei fondi Fse (Fondo Sociale Europeo). La prima parte del corso ha riguardato lezioni di carattere teorico; successivamente è stato proposto alla famiglie di avvalersi della consulenza gratuita dei tecnici per il check up. In pratica, l’analisi dei consumi che la Provincia di Pesaro ha messo a disposizione di 120 famiglie italiane è parte integrante del corso ed ora, si spera, l’iniziativa potrà iniziare a dare i suoi frutti, amplificando anche il passaparola e stimolando la cittadinanza a informarsi.

Il progetto, fortemente voluto dal Sindaco di Pesaro, Matteo Ricci, mira a incentivare la richiesta di opere di coibentazione sulle abitazioni, ma non solo. Intanto, sono stati creati 24 nuovi professionisti del settore energetico, uno dei più dinamici nella creazione di posti di lavoro, e amplificato l’eco mediatico nei confronti di una tematica sconosciuta ai più, con la speranza che l’iniziativa possa presto rivelarsi un’idea vincente. Per tutti.

Print Friendly, PDF & Email