Il consumatore vulnerabile è una categoria le cui caratteristiche e definizioni ufficiali sono ancora in divenire, ma risponde a disagi evidenti ed esigenze di informazione che nel progetto Assist sono state illustrate in più fasi. Vediamo adesso con l’esperienza di UNC, Unione Nazionale Consumatori la prima associazione consumerista in Italia, come dialogare e quali strumenti adottare per formarsi al dialogo con queste tipologie di utenti.

Parliamo con Marco Vignola Responsabile Nazionale del settore energia e ambiente della associazione che del dialogo con il consumatore in ambito energia ha fatto la sua professione e che ha collaborato con il progetto Assist per la formazione del “tutor energetico”.

Come, secondo lei, si può arginare il fenomeno della vulnerabilità energetica e di che strumenti disponiamo?

Quali caratteristiche deve avere un tutor energetico per riuscire a instaurare un dialogo con l’utente vulnerabile?

Con un mercato energetico così in evoluzione con regole e limiti in via di definizione il Tutor energetico non finisce mai di aggiornarsi?

Print Friendly, PDF & Email
CONDIVIDI
Agnese Cecchini
Giornalista, video maker, sviluppo format su più mezzi (se in contemporanea meglio). Si occupa di energia dal 2009, mantenendo sempre vivi i suoi interessi che navigano tra cinema, fotografia, marketing, viaggi e... buona cucina. Direttore di Canale Energia; e7, il settimanale di QE ed è il direttore editoriale del Gruppo Italia Energia dal 2014.