Giro d’Italia, il bilancio del progetto Ride Green

24
Print Friendly, PDF & Email

84.877,44 kg di rifiuti recuperati di cui l’89% è stato riciclato. Sono i numeri del progetto RIDE GREEN grazie al quale la sostenibilità è stata protagonista della centesima edizione del Giro d’Italia che registra così oltre 27.000 kg di rifiuti raccolti e riciclati in più del 2016. 

I Comuni premiati 

Nell’ambito del progetto sono stati premiati i Comuni, che hanno ospitato le tappe della manifestazione, più attivi nella raccolta differenziata.

Comuni che in partenza hanno raccolto il maggior quantitativo di rifiuti differenziati: 

Forlì (90%), Castrovillari (84%) e Tortolì (83%)

Comuni che in arrivo hanno raccolto il maggior quantitativo di rifiuti differenziati:

Canazei (93%), Tortona (90%) e Montefalco (90%)

Comune con più volontari

 Il Comune di Reggio Calabria ha messo a disposizione il maggior numero di volontari che hanno coadiuvato l’attività di Ride Green

 Comune con il miglior progetto di integrazione sociale:

 Il Comune di Reggio Emilia ha favorito l’integrazione sociale attraverso volontari di una cooperativa sociale che accoglie rifugiati di guerra

 Comune con il maggior coinvolgimento della società di gestione:

 Il Comune di Milano è quello che ha meglio coinvolto la ditta di raccolta differenziata a supporto ed integrazione delle attività del progetto Ride Green.

 

Articoili correlati 

Progetto Ridegreen, raccolta differenziata e stoviglie compostabili al giro d’Italia 

Raccolta rifiuti, a Milano arriva T-Riciclo