Energia rinnovabile, benefici anche per le auto elettriche

86

La Michigan University ha creato celle solari che tramite energia rinnovabile potrebbero aumentare autonomia e percorrenza delle automobili elettriche Una recente indagine conoscitiva del Codacons sulle Rca ha messo in luce che stanno aumentando i conducenti disposti a cambiare compagnia assicurativa.

Dal sondaggio è emerso che il 75% degli intervistati ha cambiato agenzia, il 63% invece, ha dichiarato di non essere informato a sufficienza. Spesso, prestare attenzione alla scadenza della propria Rca e informarsi sulle condizioni del mercato assicurativo può farci risparmiare: infatti, mettendo le assicurazioni auto più vantaggiose a confronto, è possibile trovare un’offerta più conveniente della precedente. In un Paese come l’Italia che vanta le polizze più care d’Europa, molti cittadini per contenere il dispendio economico, hanno preso a utilizzare le auto elettriche: queste ultime abbattono i costi del carburante e le emissioni di Co2, per un’esperienza di guida meno dispendiosa ed ecosostenibile.

Tutt’oggi, però, queste automobili raggiungono solo i 200Km di autonomia. Una ricerca della Michigan State University, tuttavia, ha diffuso la notizia dell’invenzione di celle solari trasparenti con possibili applicazioni anche nel mondo automobilistico. Le celle solari sono state chiamate dagli studiosi statunitensi TLSC e sono costituite da uno speciale materiale, che raccoglie i raggi solari utilizzando molecole organiche sviluppate per assorbire determinate lunghezze d’onda di luce solare invisibili ad occhio nudo. La luce infrarossa incandescente convogliata sul materiale plastico viene convertita in energia elettrica per mezzo di sottili strisce di celle solari fotovoltaiche.Questi materiali non assorbono né emettono luce e ciò regala alla scoperta del team americano, ha una portata rivoluzionaria. La trasparenza dei pannelli, infatti, li rende estremamente versatili per una vasta serie di applicazioni si ambito commerciale che industriale.

Attualmente solo l’1% della luce raccolta dalle celle viene definitivamente convertita dalle celle solari, a fronte del 7% dei comuni impianti fotovoltaici.Gli studiosi mirano a ottenere di più dall’energia rinnovabile rendendo questa tecnologia sempre più performante e competitiva. Raggiungere il 5% di luce trasformata in elettricità permetterebbe di creare uno strumento altamente rivoluzionario nell’ambito dell’energia rinnovabile. In attesa dei progressi ad opera dei ricercatori si ipotizzano numeroseapplicazioni dei pannelli plastici per le automobili elettriche. Applicando simili celle a colonnine di ricarica dei veicoli, pensiline, e finestre delle stazioni di servizio si potrebbe ottenere persino l’energia necessaria alla ricarica delle vetture.

Imprenditori, università e fondazioni pubbliche e private statunitensi sono alla continua ricerca di modalità alternative per la produzione di energia green. Il fine degli USA, in fatti di energia rinnovabile, è chiaramente l’innovazione tecnologica così da raggiungere la sostanziale equivalenza di costi tra energia ecosostenibile e quella prodotta tramite le fonti tradizionali.

Print Friendly, PDF & Email
CONDIVIDI
Agnese Cecchini
Giornalista, video maker, sviluppo format su più mezzi (se in contemporanea meglio). Si occupa di energia dal 2009, mantenendo sempre vivi i suoi interessi che navigano tra cinema, fotografia, marketing, viaggi e... buona cucina. Direttore di Canale Energia; e7, il settimanale di QE e direttore editoriale del Gruppo Italia Energia.