I cittadini romani sono sempre più attenti a ridurre gli sprechi nelle loro abitazioni e a consumare in modo smart acqua ed energia. Un atteggiamento che abbina in modo proficuo attenzione all’ambiente e risparmio. A tracciare la fotografia è l’ultima ricerca dell’Osservatorio Sara Assicurazioni, la compagnia assicuratrice ufficiale dell’Automobile Club d’Italia.

Il 66% è attento alla sostenibilità ambientale

Dai dati emerge in particolare come il tema della sostenibilità ambientale sia centrale tra le mura domestiche per il 66% dei residenti della Capitale. Un atteggiamento che si traduce anche nella tendenza a investire sempre di più su interventi edilizi dedicati al miglioramento dell’efficienza della propria abitazione. A essere disposto a destinar risorse a quest’ambito è infatti il 38% del campione.

Una sensibilità sempre più diffusa

“La nuova ricerca del nostro Osservatorio ha fatto emergere una sensibilità sempre più diffusa degli italiani verso l’importanza di un approccio sostenibile nel modo di vivere la quotidianità in casa – commenta in una nota Marco Brachini, Direttore Marketing, Brand e Customer Relationship di Sara Assicurazioniadottare piccole abitudini nella vita di ogni giorno all’interno delle pareti domestiche può incidere positivamente sia sull’ambiente, sia sul risparmio. Questa è un’ulteriore conferma di quanto la casa ricopra un ruolo centrale nella vita degli italiani”.

Consumare energia in modo smart

Uno degli ambiti in cui si manifesta l’attenzione alla sostenibilità e all’efficienza dell’abitazione è quello dei consumi di energia. Tanti sono infatti gli accorgimenti che i cittadini romani mettono in atto per sfruttare l’energia in modo smart. Il 76% degli intervistati dichiara ad esempio di spegnere luci e dispositivi elettronici quando non è in casa o quando non è nella stanza, mentre un 68% sostituirebbe le lampadine con quelle a led. Inoltre il 38% del campione opta per elettrodomestici di classe energetica elevata e ben il 25% usa in maniera oculata il condizionatore.

Domotica e fer

Un atteggiamento positivo è stato riscontrato anche sul fronte della domotica e delle fer. Circa il 91% degli intervistati sceglierebbe di alimentare la propria casa con energie rinnovabili. La stessa percentuale di campione si dice disposta a sfruttare le innovazioni della domotica pur di razionalizzare i consumi energetici, anche se con alcune criticità legate alla difficoltà di utilizzo.

Acqua, un bene da preservare

Anche sul fronte dei consumi idrici gli abitanti della Capitale si mostrano virtuosi. Il 68% degli intervistati preferisce la doccia al bagno, il 51% cerca di usare l’acqua in modo razionale e il 42% definisce utili i dispositivi frangi getto nei rubinetti. Inoltre il 26% del campione dichiara di preferire detersivi ecosostenibili per ragioni legate al loro minor impatto ambientale.

Print Friendly, PDF & Email