Casa in affitto o da comprare, l’app misura l’efficienza energetica

133

classenergytesterClass Energy Tester è l’app gratuita che vi aiuta a misurare l’efficienza energetica della vostra nuova casa in affitto o da comprare. Ecco come funziona.
Siete alla ricerca di una nuova casa in affitto, o magari da comprare con un mutuo (e siete quindi alle prese con la comparazione delle varie offerte di Barclays, Cariparma e di altre banche), e non volete rinunciare all’idea che la vostra nuova abitazione non sprechi energia? Se non vi fidate dell’attestato di certificazione energetica fornito dal proprietario, da oggi potete fare una controprova del reale livello di efficienza energetica dell’immobile in modo molto semplice.
È infatti disponibile Class Energy Tester, una nuova app che misura la classe energetica di un’abitazione. Si può scaricare in modo gratuito dall’App Store, e al momento esiste solo nella versione per iOS. Nelle intenzioni dei creatori, il Gruppo Green Power, non si tratta di uno strumento sostitutivo dei certificati (lo ricordiamo, obbligatori per legge), bensì di un supporto user-friendly per avere un’approssimazione delle prestazioni di consumo di un immobile.
Come funziona Class Energy Tester? Facile: bisogna inserire negli appositi campi i dati relativi alla metratura dell’appartamento, il numero di stanze e relative aperture (porte e finestre), insieme ai dati di consumo e di spesa riportati nell’ultima bolletta, con i quali l’app calcolerà in pochi secondi la classe energetica.
Ovviamente l’app si rivela utile anche per chi è già proprietario di un immobile, per scoprire se la propria casa necessiti di una riqualificazione energetica o meno. A volte, basterà semplicemente adottare piccoli accorgimenti per risparmiare: l’uso corretto degli elettrodomestici, la regolazione dei termostati e la scelta della tariffa luce e gas più adatta alle proprie necessità.
In altri casi, invece, soprattutto se l’immobile ha ormai una certa età, può essere necessario avviare lavori più importanti. Ecco che servirà anche dotarsi sia dell’APE (Attestato di prestazione energetica) che dell’ACE (Attestato di certificazione energetica), anche per poter fare richiesta degli ecobonus previsti anche quest’anno per chi voglia dare una rinfrescata alla propria casa con l’obiettivo di farla consumare meno e meglio.

Print Friendly, PDF & Email