Auto a metano: quello che c’è da sapere

711

Vantaggi, svantaggi, funzionamento, incentivi per il 2015. Ecco cosa sapere se volete acquistare un’auto a metano

Le auto a metano si configurano come l’alternativa più efficace per tampinare l’emergenza del caro-auto che, tra polizze salatissime e prezzo della benzina che non accenna a diminuire quanto dovrebbe, resta tra le priorità nei pensieri dei consumatori italiani. Le possibilità offerte alla cittadinanza per arginare la questione prezzi, fortunatamente, non mancano; internet fa da supporto ai guidatori, permette loro di porre le assicurazioni auto del mercato a confronto e individuare le polizze più vantaggiose; la nascita di compagnie online che propongono prezzi di gestione ribassati si sono dimostrate, negli anni, un’alternativa validissima.

Abbattere i costi del carburante: l’auto a metano

Per abbattere il costo del carburante, invece, la crescita esponenziale del settore macchine ibride sta rivoluzionando gli equilibri di settore. L’auto a metano è tra i prodotti più riusciti del nuovo filone di sviluppo del comparto, consente ampi margini di risparmio e presenta diversi punti di forza, anche se con qualche criticità.

I punti di forza

Dal punto di vista economico, i vantaggi del metano sono lampanti. Il prezzo del metano è circa la metà rispetto a quello della benzina. Inoltre, un kg di benzina equivale a soli 0,667 kg di metano. Anche a fronte di un rendimento inferiore rispetto a quello della benzina, la trazione a metano consente di ridurre drasticamente le spese relative al carburante.

Senza trascurare la riduzione delle emissioni di CO2 emessa in circolazione. Il metano genera una combustione più pulita e ha un impatto sull’ambiente nettamente meno dannoso ripetto ai carburanti tradizionali.

Le auto a metano giovano di una riduzione del 75% sul costo del bollo.

I punti di debolezza

La principale difficoltà delle auto a metano è relativa a un aspetto logistico. I punti di distribuzione in Italia sono ancora pochi. Prima di procedere all’acquisto di una vettura alimentata a gas naturale, meglio informarsi attentamente su tale aspetto.

L’altra debolezza delle auto a metano è in riferimento alle prestazioni del motore della vettura. Tuttavia, il distacco con le macchine a benzina si avverte soprattutto in riferimento alle macchine riconvertite, molto meno se scegliete di acquistare una macchina concepita fin dalla nascita per essere alimentata a metano.

Gli incentivi del 2015

Per il 2015, sono previsti incentivi anche per le auto a metano, anche se solo poche categorie di vetture ne potranno giovare. In particolare, sono previsti sconti di 3.500 euro per macchine a gas con emissioni di CO2 inferiori ai 50g/km, che scendono a 3.000 euro per emissioni non superiori ai 95g/km e a 1.800 euro per le vetture che rilasciano meno di 120g/km di CO2.

Funzionamento

Le vetture alimentate a metano consentono anche di preservare il funzionamento del motore, garantendo una maggiore longevità della vettura. Il metano brucia nella camera di combustione, senza che alcun residuo vada a intaccare le componenti del propulsore. Attraverso le tubature, il gas si sposta dalla bombola al riduttore, passando attaverso diversi stati di riduzione che causano un abbassamento della pressione. Il riduttore viene protetto dai rischi di congelamento attraverso l’impianto di raffreddamento da cui, attraverso il confluire di acqua calda, viene fornito il calore necessario. Il metano fuoriesce dal riduttore e termina nei condotti di aspirazione, dove si mescola con l’aria del carburante e finisce nei cilindri del motore.

Print Friendly, PDF & Email