Dall’anno scolastico 2016/2017 le stoviglie utilizzate da Milano Ristorazione in tutte le utenze scolastiche che gestisce sono realizzate in materiale ecosostenbile. Il risultato è il frutto del percorso che l’azienda porta avanti da ormai 6 anni per eliminare completamente l’utilizzo della plastica.

I vari step

Il percorso di Milano Ristorazione è iniziato a settembre 2012 con l’introduzione dei contenitori in acciaio per il trasporto dei pasti che hanno sostituito quelli in polipropilene. Da febbraio 2014 a gennaio 2015, nelle scuole primarie, è stata messa a punto la sostituzione delle stoviglie in plastica con quelle in materiale biodegradabile e compostabile. Il progetto è stato poi esteso anche alle scuole secondarie di primo grado da settembre 2015. Le stoviglie utilizzate fino all’ultimo trimestre del 2015 erano in polpa di cellulosa, successivamente sono state introdotte stoviglie in Mater-bi, bioplastiche completamente biodegradabili e compostabili.

L’eliminazione della plastica, se contestualizzata e spiegata a bambini e studenti, è un importante segnale di sensibilizzazione ambientale per i ragazzi”, spiega in una nota Fabrizio De Fabritiis Amministratore Unico di Milano Ristorazione che è intervenuto ieri a Milano al seminario “Bio-packaging in carta e bioplastica: strategie per favorirne il mercato”. “Solo comportamenti responsabili possono formare alunni consapevoli e rispettosi nei confronti dell’ambiente”, ha concluso De Fabritiis.

Prossimi obiettivi

Ma il percorso green di Milano Ristorazione non si ferma qui. Il prossimo obiettivo è eliminare tutta la quantità residua di plastica attualmente utilizzata e poter trovare una soluzione per poter adoperare materiale biodegradabile e compostabile anche per il comparto diete. Questa scelta ad oggi non è ancora possibile a causa della necessità di termosigillare i piatti destinati agli utenti che richiedono diete speciali.

Print Friendly, PDF & Email