Da antico edificio, ridotto ormai a rudere, ad abitazione a energia quasi zero. E’ la trasformazione subita da un edificio residenziale risalente alla fine dell’800 di Littorno, frazione del Comune di Moneglia, in Liguria. Una struttura che, grazie al progetto di ristrutturazione realizzato dallo studio Tiziana Monterisi Architetto, è diventata “Casa G”, ovvero un’abitazione smart ed efficiente con un fabbisogno energetico inferiore a 15 kWh/mq/anno.

Valorizzare la natura

L’intero progetto ha avuto come elemento chiave la valorizzazione del contesto naturale in cui l’edifico sorgeva. L’esposizione a sud ad esempio sfrutta la luce del sole, mentre l’umidità è regolata dagli intonaci interni, realizzati in argilla, e dalla ventilazione naturale tipica del territorio collinare circostante. Le finiture interne utilizzate, come l’argilla, le pitture derivanti da chimica vegetale, il cocciopesto e il legno trattato con oli naturalispiega una notaconferiscono alle superfici un aspetto materico e riducono al minimo l’energia grigia dell’edificio, regalando un ambiente salubre e piacevole”.

Materiali naturali

L’edificio, che sfrutta materiali 100% naturali, si struttura su due livelli e presenta una soletta di legno fatta a mano che divide il piano terra dal primo piano. La struttura del tetto è stata completamente demolita e ricostruita con intelaiatura in legno e tamponamento in balle di paglia di riso. La stessa tecnologia è stata utilizzata anche per la realizzazione del cappotto esterno dell’edificio. L’intonaco esterno è in calce.

Isolamento termico

Grazie alle elevate performance in termini di isolamento termico e all’installazione di serramenti prestanti a triplo vetro e doppia camera, i progettisti sono riusciti a ottenere un edificio a energia quasi zero in cui l’unico approvvigionamento di calore, oltre ad una piccola stufa a legna, è quello fornito dagli apporti solari passivi.

Gli Ecobonus

Poichè il progetto di ristrutturazione ha trasformato un antico edificio ridotto ormai a rudere in un’abitazione a impatto limitato rispetto alla natura circostante, è stato possibile beneficiare degli Ecobonus – detrazioni fiscali del 65% e 50% – per gli interventi di riqualificazione energetica e ristrutturazione edilizia. In particolare, nell’ambito della ristrutturazione è stato recuperato il patrimonio esistente, senza consumare nuovo suolo.

Armonia esterno-interno

Tra gli elementi che caratterizzano il progetto Casa G anche la relazione armonica tra esterno e interno. La ristrutturazione ha prestato grande attenzione alla personalizzazione e vivibilità degli spazi esterni. “L’outdoor è concepito come estensione degli spazi interni, è un’oasi relax dotata di ogni comfort da vivere appieno tutto l’anno per godere dei benefici dell’aria aperta e del verde circostante. Anche i colori degli arredi esterni riprendono quelli degli interni, come il grande tavolo in cedro del libano, trattato con oli naturali”, spiega la nota.

CASA G – CARATTERISTICHE TECNICHE

Superficie: 175 mq

Zona climatica: D (185 m s.l.m.)

Fabbisogno energetico: <15 kWh/mq/anno – casa a energia quasi zero

Materiali: paglia di riso, terra cruda, cocciopesto, legno, vetro cellulare

Strategia impiantistica: sfruttamento dell’apporto solare passivo

Cronologia costruttiva: da marzo 2016 a settembre 2017

Print Friendly, PDF & Email