Realizzare un edificio nel 13° arrondissement di Parigi dotato di una superficie ricoperta di alghe. Il tutto con l’obiettivo di assorbire CO2, produrre ossigeno e migliorare, al tempo stesso, le prestazioni per l’isolamento della costruzione. E’ il progetto proposto dallo studio di architetti  XTU Architects per il bando Réinventer Paris, come si legge sulla rivista We demain.

Fotobioreattori sulle finestre

Grazie ai fotobioreattori installati in finestre che catturano la luce del sole, le microalghe si riproducono a ritmo sostenuto, spiega sul sito francese sciencepost Anouk Legendre, project leader dell’iniziativa.

Altri possibili usi delle alghe

Proprio la capacità di queste alghe di riprodursi ad alta velocità offre la possibilità di utilizzarle per lo sviluppo di cosmetici, alimenti o medicinali.

immagine presa dal sito dell’azienda
Print Friendly, PDF & Email