Pubblicata la nuova direttiva MID sugli strumenti di misura legali

669

controllometroCon Roberto Cattaneo dei Servizi legali di Federazione ANIMA/Confindustria parliamo della pubblicazione della nuova direttiva MID sugli strumenti di misura legali.

La direttiva (2014/32/UE) recepisce i già noti contenuti del New legislative framework (Nlf), adottato dalla UE con tre diversi provvedimenti del 2008. Un effetto di questi provvedimenti è, per esempio, la costituzione di Accredia e del sistema di certificazione dei laboratori per la verifica degli strumenti di misura.

L’accreditamento degli organismi di certificazione e controllo è stato rimodellato dal Nlf.

Il Nlf è considerato l’evoluzione delle normative di prodotto verso una maggiore trasparenza e uniformità dei contenuti, una forte sollecitazione al coordinamento del controllo di mercato da parte delle autorità competenti nazionali e quindi un rafforzamento della credibilità della marcatura CE dei prodotti. Infatti solo con una adeguata tutela del mercato dalla commercializzazione di prodotti marcati CE, ma non conformi ai requisiti previsti dalle direttive, può essere mantenuta l’affidabilità che gli operatori di mercato attribuiscono alla stessa.

La nuova direttiva recepisce questi principi nel testo, introduce alcune figure di operatori di mercato e ne specifica il significato. Queste nuove definizioni possono contribuire a rendere più trasparente il mercato nei confronti degli acquirenti degli strumenti di misura e saranno le stesse per tutte le direttive di prodotto, rendendone più semplice l’applicazione e più facile l’individuazione delle responsabilità dei singoli operatori di mercato.

La direttiva sarà obbligatoria in Italia una volta che verrà recepita nel nostro ordinamento con apposito provvedimento da pubblicare in Gazzetta entro il 19 aprile 2016.

In allegato il file con la Gazzetta ufficiale dell’Unione europea contenente l’adeguamento della MID e di altre direttive del cosiddetto nuovo approccio

Print Friendly, PDF & Email