Utility al “Top”, crescita e nuovi partner

139

I servizi di pubblica utilità sono in netto miglioramento sia nei risultati economici e finanziari sia nella tenuta degli investimenti, nonostante il calo del fatturato dovuto al crollo dei prezzi e della domanda di energia.

Secondo l’indagine Top Utility Award a cura di Althesys, che ha preso in esame le maggiori 100 utility pubbliche e private italiane attive nei settori gas, luce, acqua e rifiuti,l’idrico è la rete che risulta avere un EBITDA sui ricavi superiore rispetto alla media (28,5%). Ma non solo, migliora anche il rapporto verso in comunicazione e sostenibilità. 

I premi assegnati quest’anno sono ricerca&innovazione vince Acea, per sostenibilità Cap Holding, per comunicazione Quadrifoglio, per formazione Hera, per efficienza energetica Enel.

Il premio è anche l’occasione per evidenziare nuove partnership nel comparto utility ed è il caso del RSE che, come spiega il presidente Stefano Besseghini, si presenta come partner tecnologico neutro in grado di fare sistema sotto il profilo dell’innovazione tecnologico per far evolvere nel modo migliore la rete dei servizi italiana.

http://youtu.be/AXEGTtU8PVE

Sentiamo dalle parole dello stesso CEO di Althesys Alessandro Marangoni, sia quali sono le migliori performance delle 100 utility analizzate nel 2015 sia gli elementi di attenzione verso il comparto per i prossimi mesi.

http://youtu.be/HrhBpBh90TU

Print Friendly, PDF & Email
CONDIVIDI
Agnese Cecchini

Giornalista, video maker, sviluppo format su più mezzi (se in contemporanea meglio). Si occupa di energia dal 2009, mantenendo sempre vivi i suoi interessi che navigano tra cinema, fotografia, marketing, viaggi e… buona cucina. Direttore di Canale Energia; e7, il settimanale di QE e direttore editoriale del Gruppo Italia Energia.