Mobilità: dall’industria dubbi e propositi

21

Consolidato know how e ampie conoscenze. Si presenta così l’Italia nel campo del GPL e del metano, settori in cui l’industria conta tecnologie d’eccellenza esportabili in tutto il mondo.

Strada intermedia verso l’ibrido e l’elettrico, quella della combustione alternativa ha ottenuto importanti riscontri nel Paese, sia dal punto di vista economico che ambientale che occupazionale. Per Andrea Bianchi, Direttore Politiche Industriali di Confindustria, sono tre gli elementi su cui puntare per ottimizzare il percorso intrapreso: incentivi fiscali sulla domanda, rinnovo del parco circolante e politica di ampio respiro su innovazione e ricerca.

E dall’industria italiana che si occupa della costruzione di impianti a gas GPL e metano arriva un monito: attenzione al quadro normativo, che venga data la possibilità di concretizzare quanto stabilito per biometano e punti self service. Così Corrado Storchi, public affairs Manager, LandiRenzo.

Print Friendly, PDF & Email
CONDIVIDI
Ivonne Carpinelli
Giornalista con la passione per l'ambiente e l'energia lavoro con Gruppo Italia Energia dal 2014. Mi occupo di mobilità dolce e alternativa, nuove costruzioni, economia circolare, arte e moda sostenibile. Esperta nella gestione dei social network e nel montaggio video non esco mai senza penna, taccuino e... smartphone.