Internet of things: così la gestione dei macchinari è smart

161

“Nel corso degli ultimi anni abbiamo investito diverse risorse, in termini di ricerca, sviluppo e inserimento sul mercato di prodotti legati a questo tema che rappresenta un punto cruciale del nostro approccio tecnologico al mercato”. Così Luca Zanella, Business development Manager di ABB Italia, intervistato in occasione della presentazione dei risultati 2014 del gruppo (tenutasi nella sede aziendale di Sesto San Giovanni giovedi 5 febbraio), parla del settore internet of thing, un comparto centrale all’interno della strategia aziendale, legato a doppio filo al tema della gestione smart dell’energia e, non a caso, presente anche nel report 2014 sull’efficienza energetica realizzato dall’azienda.

Ma l’internet delle cose è solo uno dei pilastri di una filosofia smart più ampia e interconnessa ad altri due elementi: people e services.  L’idea è quella di sfruttare tutte le potenzialità dei sensori, dei componenti delle macchine per generare dati poi elaborati e presenti sul cloud dando la possibilità a chiunque all’interno dell’azienda – e qui il riferimento è all’elemento people –  di reperire informazioni 24 ore su 24, con vantaggi anche nell’ambito services. Se, infatti, i macchinari sono costantemente monitorati la loro manutenzione diventa più smart, ovvero basata su principi predittivi e non più vincolata a interventi contingenti.

Dispositivi intelligenti legati alla rete e monitorabili in tempo reale, dunque, ma anche smart Grid laboratory – tecnologie avanzate di comunicazione per reti di distribuzione – microreti e metodi di programmazione semplificata nella robotica, tutti ambiti considerati strategici, su cui il gruppo, che considera innovazione, ricerca e  sviluppo i cardini della sua strategia aziendale, sta puntando in termini di investimenti. Un modus operandi che trova un suo coronamento nella partecipazione di ABB, in qualità di Sponsor ufficiale per l’Automazione e la Robotica, a EXPO 2015 dove i robot realizzati dall’azienda interagiranno con i visitatori nel “Supermercato del Futuro”, all’interno del  “Future Food District”.

Print Friendly, PDF & Email
CONDIVIDI
Monica Giambersio
Giornalista professionista e videomaker con esperienze in diverse agenzie di stampa e testate web. Laurea specialistica in Filosofia, master in giornalismo multimediale. Collaboro con Gruppo Italia Energia dal 2013.