Dalla domotica alla smart city: la proposta italiana

70

È possibile immaginare la città come un’autostrada di dati, un’infrastruttura digitale che bisogna saper gestire. Mai dimenticare che è l’utente, il cittadino, l’uomo a doverlo a fare. E quando il risultato è ottimo la città diventa smart. Anche Rhome for DenCity, la casa solare progettata dall’Università Roma Tre che ha vinto le olimpiadi della bioarchitettura, fornisce il suo contributo. Ce ne parla il project manager Stefano Converso

 

 

Come migliorare questo controllo? Facendo crescere la consapevolezza riguardo il proprio “giardino di consumi”, riducendo l’automazione e aumentando la responsabilità domestica. Il tutto grazie anche a un sistema di accumulo innovativo che consenta di prendere il pieno possesso del flusso energetico input/output.

 

 

Print Friendly, PDF & Email
CONDIVIDI
Ivonne Carpinelli
Giornalista con la passione per l'ambiente e l'energia lavoro con Gruppo Italia Energia dal 2014. Mi occupo anche di mobilità dolce e alternativa, nuove costruzioni, economia circolare, arte e moda sostenibile. Esperta nella gestione dei social network e nel montaggio video non esco mai senza penna, taccuino e... smartphone.