“Le società che operano in mare nel settore degli idrocarburi hanno svolto le loro attività in condizioni di sicurezza nel 2016”. A certificarlo è la Commissione europea che ha trasmesso al Parlamento italiano la prima relazione annuale sul settore. Questo numero del settimanale e7 ne ha discusso con François-Régis Mouton, Director EU Affairs di IOGP – International Association of Oil & Gas Producers, e ha raccolto il commento di Davide Tabarelli, Presidente Nomisma Energia, sul legame tra le infrastrutture offshore (nuove o già realizzate) e il bisogno crescente dell’UE di affrancarsi dalla dipendenza energetica dai fornitori esteri.

Il mondo dei mezzi pesanti ha bisogno di rinnovarsi se vuole assottigliare la fetta di emissioni di cui è artefice. Nonostante rappresenti il 9% dei veicoli in circolazione, è responsabile di circa il 22% della CO2 totale emessa in UE dai veicoli a motore e del 40% nel mondo. Un approfondimento sulle opportunità di crescita sostenibile del comparto con lo scenario emerso nel report “Trucking into a greener future”, realizzato dalla società di consulenza Cambridge Econometrics e commissionato dall’European Climate Foundation, e con il progetto pilota per l’elettrificazione dell’autostrada A35 Brebemi.

Nella sua visita in Azerbaigian il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella era accompagnato da un gruppo di imprenditori che hanno implementato le relazioni tra i due paesi soprattutto per quanto riguarda la produzione e la trasmissione di energia. Sul tema un articolo di scenario seguito dal punto sulle 10 priorità della Commissione Juncker.

I numeri dell’energia nei report di Unione Petrolifera e Terna.

Print Friendly, PDF & Email