Sorgenia per frazione Vittadone: via libera all’accordo con il Comune di Casalpusterlengo

48

15 aprile 2016 – Nella Giunta Comunale di oggi è stata approvata la nuova convenzione fra Sorgenia e Comune, dopo un percorso piuttosto lungo che vede ora la conclusione con l’imminente avvio dei lavori a Vittadone. La storia della convenzione è complessa e risale ai tempi della costruzione della centrale a ciclo combinato di Turano, quando furono previsti indennizzi ai comuni limitrofi, fra cui anche alla frazione di Vittadone.

“Il nuovo accordo accelera e semplifica i rapporti fra società e Comune, con una ridefinizione del quadro economico e della sua destinazione”, ha commentato l’Assessore all’Ambiente Luca Canova. Il budget complessivo messo a disposizione del Comune è di 186.000 euro che verranno destinati in gran parte a lavori di ambientalizzazione del centro di Vittadone, con la costruzione di una ciclabile di collegamento fra area del campo da calcio e cimitero, la sistemazione dell’area verde limitrofa al centro civico, la costruzione di circa 20 stalli per parcheggio, la rimozione degli ostacoli visivi lungo la strada e la conservazione dell’edicola votiva settecentesca posta sull’angolo della strada per Turano. Verrà anche ricollocata e valorizzata la stele in porfido che indica l’antica via per le Muzzane: “una stele del 1700, che vogliamo diventi qualcosa di più importante per Casale, una testimonianza dell’antica rete viaria di quella zona” – ha continuato l’Assessore.

Cambiano anche le modalità dei rapporti: il Comune si assumerà gli oneri degli incarichi tecnici nonché della gara per le imprese che lavoreranno sugli interventi di recupero ambientale della frazione; Sorgenia si occuperà di gestire tutte le attività relative ai saldi per lo stato di avanzamento dei lavori, validati comunque dagli uffici comunali. “Siamo soddisfatti dello sviluppo di questo accordo che permette di realizzare progetti finalizzati al miglioramento della qualità della vita dei cittadini; ci auguriamo che i bene ci avranno ricadute positive per il territorio, sia da un punto di vista ecologico sia sociale”, ha aggiunto Alberto Bigi Direttore Sviluppo Industriale di Sorgenia.

Print Friendly, PDF & Email