Siel approda in Cile

14

Milano, 21 Ottobre 2014 – Siel prosegue il suo processo espansionistico oltreoceano annunciando la realizzazione dell’impianto fotovoltaico di Diego de Almagro,  in  Cile. Tecnologia  tutta  italiana  per  uno  dei  settori  più  interessanti delll’America Latina, l’energia prodotta da fonti rinnovabili.
Il progetto, come già dimostrato da una lunga serie di  grandi impianti installati nel mondo equipaggiati con inverter Siel,   conferma ancora una volta l’alto grado di affidabilità dell’ Azienda che, grazie a un’ approfondita e accreditata esperienza nel settore, è in grado di operare sia nelle zone più aride come il deserto spagnolo sia nelle zone climatiche più rigide come l’est Europa della Romania e della Serbia.
L’impianto raggiunge una potenza installata di 36MW di moduli fotovoltaici ed è situato nel deserto dell’Atacama a circa 900m di altitudine sul livello del mare. L’irraggiamento elevato, abbinato alle temperature contenute, consentirà ai moduli di  erogare  potenza  con  un’ottima  performance  senza  subire  il  derating provocato dalle alte temperature.
Questa situazione climatica è favorevole per gli inverter Siel serie Soleil in grado di gestire le grandi potenze, senza soffrire, per prolungati periodi di tempo.
Il  campo fotovoltaico è suddiviso in due diversi subfield che vedono impiegati 186.240 moduli in film sottile su strutture fisse a terra e, sul secondo sottocampo 40.280 moduli in silicio policristallino installati su strutture ad inseguitori solari. L’impianto vede impegnata un’area che è stata riqualificata di circa 112 ettari ovvero lo spazio occupato da circa 160 campi da calcio.
L’impianto è equipaggiato con 23 cabinati di potenze variabili fino ai 2MW dotati degli inverter Soleil e Soleil Monolithic da 660kW di potenza ciascuno, la particolare estensione del campo fotovoltaico vede l’impiego delle cassette di parallelo con logica di controllo per monitorare la produzione ed il comportamento dell’impianto anche da remoto attraverso il sofisticato sistema di monitoraggio SCADA.
Gli inverter, entrati in servizio ormai da vari mesi, stanno convertendo ed iniettando in rete alti valori di energia, promettendo di poter ottenere un alto valore di Performance Ratio alla fine del periodo di monitoraggio.
“Siamo soddisfatti del lavoro svolto in Cile, – afferma Enrico Pensini, Presidente Siel  –  le  situazioni  estreme  del  deserto  cileno  dimostrano  ancora  una  volta l’efficacia, l’adattabilità e affidabilità dei prodotti Siel”.
Siel, oltre ad un’esperienza trentennale nel campo della produzione e sicurezza energetica, vanta la realizzazione dell’intero ciclo produttivo, dalla progettazione e costruzione, all’assistenza e manutenzione specialistica, resa possibile da un’efficace rete di tecnici specializzati. Forte di una capillare presenza in Europa, Stati Uniti, partnership in Russia, Sud Africa e Ungheria, Siel garantisce la fornitura di servizi worldwide confermando la vocazione internazionale dell’azienda.

Print Friendly, PDF & Email