Risultati finanziari 2014: SMA Solar Technology AG registra perdite elevate

194

Niestetal, 30 Marzo 2015 – Per il 2014, SMA Solar Technology AG (SMA/FWB: S92) ha registrato una riduzione del fatturato pari al 13,6%, attestandosi a 805,4 milioni di Euro, in seguito allo sviluppo del mercato (2013: 932,5 milioni di Euro). La richiesta di inverter fotovoltaici in Europa e Cina è calata durante l’anno appena trascor so in seguito ai cambiamenti normativi. La crescita del mercato nordamericano non è riuscita a compensare la riduzione.

L’elevata pressione sui prezzi è continuata nel 2014 in tutti i mercati e segmenti di mercato. Rispetto all’anno precedente, la richiesta globale, misurata sul volume degli investimenti, si è ridotta del 10% e si attesta a 3,9 miliardi di Euro (circa. 40 GW di nuova potenza installata). Con una quota di circa il 20%, SMA ha difeso la sua leadership sul mercato mondiale in una situazione di mercato dinamica e altamente competitiva. 

La quota di esportazione ha raggiunto il 76,0% del fatturato nel 2014 (2013: 71,0%). I principali mercati esteri sono stati i l Nord America, l’Australia, il Giappone e la Gran Bretagna. Il risultato operativo aziendale (EBIT) è stato pari a -164,9 milioni di Euro (2013: –89,1 Mil Euro). Il margine EBIT è pari a -20,5% (2013: -9,6%). Il risultato operativo tiene conto delle spese sostenute per la riduzione programmata del personale e di altre spese straordinarie, come ad esempio le perdite della filiale cinese Zeversolar, pari a 129,7 milioni di Euro. Il risultato operativo, prima delle rettifiche per la riduzione del personale, è in linea con le previsioni pubblicate. Nel periodo di riferimento, il risultato del Gruppo si è attestato a -179,3 milioni di Euro (2013: -66,9 milioni di Euro).  “Non siamo soddisfatti dell’andamento dell’attività nel 2014. Gli elevati costi fissi ci hanno impedito di reagire con la dovuta rapidità alla forte riduzione della domanda in Europa. Solo in Germania la domanda si è pressoché dimezzata nel corso dello scorso anno a seguito delle decisioni politiche adottate. Per l’anno in corso prevediamo un’ulteriore riduzione delle nuove installazioni di impianti fotovoltaici in

Germania. Il risultato 2014 è stato inoltre gravato dalle perdite della filiale cinese Zeversolar e dalle elevate spese  straordinarie sostenute. Per poter realizzare profitti, partendo da un fatturato di 700 milioni di Euro, abbiamo in programma importanti trasformazioni. In questo contesto è purtroppo inevitabile una riduzione di circa 1600 dipendenti (a tempo pieno) in tutto il mondo. Con un accordo siglato lo scorso 25 marzo 2015, SMA è riuscita in breve tempo a realizzare la riduzione del personale presumibilmente senza far ricorso a licenziamenti per motivi aziendali. Allo stato attuale, l’esubero di  lavoratori a tempo piano presso la sede di Kassel/Niestetal è ancora circa 100 unità. Esser riusciti a portare a termine una riduzione del personale di così vasta portata unicamente con accordi d’indennizzo è un ottimo risultato.

Gli adeguamenti del personale sono una misura estremamente dolorosa per SMA, ma purtroppo inevitabile per ritornare a produrre redditività. Una liquidità netta di 225,4 milioni di Euro e una quota di capitale proprio di circa il 47% ci hanno permesso di  finanziare la trasformazione con le nostre sole forze” spiega Pierre-Pascal Urbon, CEO di SMA. In particolare, il Consiglio di fabbrica di SMA si è accordato per trovare soluzioni alternative ai licenziamenti per motivi aziendali per la restante riduzione del personale. Per il primo trimestre 2015, il Consiglio direttivo di SMA prevede un fatturato compreso tra 210 milioni di Euro e 230 milioni di Euro (1° trimestre 2014: 176,3 milioni di Euro) e un risultato operativo (EBIT) da -5 milioni di Euro a -10 milioni di Euro. Ci si attende dunque uno sviluppo in positivo rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso (1° trimestre 2014: -22,0 milioni di Euro). Con ordini per più di 150 milioni di Euro (senza contare i servizi di Assistenza), SMA ha iniziato positivamente il secondo trimestre. Il Consiglio direttivo conferma quindi le previsioni di fatturato e gli utili per l’anno in corso: un fatturato compreso tra 730 milioni di Euro e 770 milioni di Euro. Dal momento che i risparmi derivanti delle trasformazioni messe in atto avranno effetto non prima della metà del 2015, il Consiglio direttivo di SMA prevede per l’anno in corso un risultato operativo (EBIT) negativo da -30 milioni di Euro a -60 milioni di Euro. Il Consiglio direttivo di SMA prevede un risultato operativo (EBIT) positivo per il 2016. 

Print Friendly, PDF & Email