Prysmian sigla un accordo con il contractor cinese Talesun/Shanghai Electric

600 km di soluzioni in cavo e sistemi di monitoraggio Pry-Cam per un nuovo importante parco solare a Cauchari, in Argentina. Cauchari è il primo progetto firmato da Cina e Argentina nell’ambito dell’iniziativa “OBOR - One Belt, One Road”

274

Milano, 6 agosto 2018 – Prysmian Group, leader mondiale nel settore dei sistemi in cavo per l’energia e le telecomunicazioni, ha siglato un accordo con il contractor cinese Talesun (per conto di Shangai Electric, contractor principale del progetto) per la fornitura di cavi, accessori, sistemi e servizi di monitoraggio e supervisione di progetto (Key Operations Management) per il parco solare di Cauchari, in Argentina.

Il progetto consiste in un impianto fotovoltaico da 315 MW, situato nella provincia di Jujuy, nelle vicinanze del confine nord-occidentale con il Cile, a un’altitudine di 4100 m, in una delle aree a maggior concentrazione di radiazioni solari al mondo. Il parco solare sarà in grado di generare una media mensile di 55073 MWh, che saranno trasmessi alla linea elettrica a 345 kV che collega la città cilena di Andes con la città di Cobos, nella provincia di Salta, immettendo sulla rete argentina una media annua di 660887 MWh per 20 anni.

Il parco solare di Cauchari è il primo progetto firmato ufficialmente dai governi di Argentina e Cina nell’ambito dell’iniziativa OBOR (“One Belt One Road”) e relative estensioni. Prysmian Group fornirà un totale di oltre 3600 km di cavi di Strumentazione e Controllo, Media Tensione, Bassa Tensione e Cavi Solari prodotti in Cina (negli stabilimenti di Tianjin e Yixing), più di 1000 accessori e connettori di Media Tensione prodotti anch’essi in Cina (nello stabilimento di Yixing), 100 Pry-Cam Grids e un Pry-Cam Portable per il monitoraggio prodotti da  Prysmian Electronics, oltre ai servizi di supervisione (KOM) forniti dal team in Argentina sia per gli accessori di Media Tensione sia per Pry-Cam.

“Abbiamo fatto leva sulle sinergie interne del Gruppo con una stretta cooperazione fra le varie regioni e i vari team coinvolti per soddisfare i complessi requisiti di questo progetto. Questo è un importante esempio di integrazione globale e di lavoro di squadra all’interno di Prysmian”, ha dichiarato Matteo Bavaresco, CEO di Prysmian Group in Cina.

“Questo progetto dimostra chiaramente che chi si occupa dello sviluppo di impianti di generazione da fonti rinnovabili è sempre più propenso a considerare i servizi di monitoraggio come parte integrante di un progetto, rendendosi conto, inoltre, di quanto la valutazione delle condizioni e la gestione dei sistemi elettrici siano essenziali e necessarie per l’efficace funzionamento degli stessi. Il nostro Pry-Cam è una soluzione rivoluzionaria che permette di raggiungere questo obiettivo”, ha aggiunto Roberto Candela, CEO di Prysmian Electronics.

 

Print Friendly, PDF & Email