Nuovo record ABB per il numero di brevetti depositati in Europa

31

Zurigo, Svizzera, 26 febbraio 2015 – ABB, Gruppo leader nelle tecnologie per l’energia e l’automazione, nel 2014 ha depositato il maggior numero di brevetti presso l’ European Patent Office (EPO) rispetto a qualsiasi altra società basata in Svizzera, paese che rimane al top della classifica mondiale per numero di brevetti depositati per milione di abitanti.

L’anno scorso ABB ha depositato 450 brevetti presso l’EPO, seguita da Nestlé, Alstom, Roche e Novartis, dimostrando la sua comprovata esperienza nell’innovazione tecnologica. Il Gruppo impiega più di 8.500 ricercatori e sviluppatori in tutto il mondo e ogni anno investe circa 1,5 miliardi di dollari in R&D.

 “L’innovazione è sempre stata la chiave fondamentale della nostra competitività” ha dichiarato il  Chief Technology Officer, Claes Rytoft. “Le nostre tecnologie hanno contribuito a plasmare le industrie in cui operiamo e siamo orgogliosi che oggi, più di 120 anni dopo la costituzione delle prime società che hanno preceduto ABB siamo ancora in prima linea nello sviluppo tecnologico”.

Nel 2014 ABB ha celebrato il 60° anniversario dello sviluppo del suo sistema di trasmissione in alta tensione in corrente continua (HVDC), una tecnologia per trasportare in maniera efficiente grandi quantità di energia sulle lunghe distanze. In tale occasione è stato realizzato il cavo estruso ad alta tensione più potente al mondo per la trasmissione di energia, un cavo HVDC a 525-kV  che ha raddoppiato il flusso di energia e ha ampliato significativamente la gamma delle sue applicazioni permettendo alle fonti di energia rinnovabili di essere integrate da remoto in rete nel modo migliore. Sul fronte dell’automazione industriale ha lanciato il robot industriale a due braccia denominato “YuMi” in grado di lavorare a fianco dell’uomo in modo sicuro per l’assemblaggio di piccole parti. YuMi sarà presentato ufficialmente ad aprile alla fiera di Hannover, una delle più importanti manifestazioni espositive del mondo.

I brevetti depositati presso l’EPO sono cresciuti del 3,1 percento raggiungendo nel 2014 il record di 274.000, di questi 7.900 sono stati richiesti in Svizzera, il che si traduce in 848 domande di brevetto per milione di abitanti, il più alto numero al mondo. La seconda in Europa è stata la Finlandia con 416 brevetti per milione di abitanti, seguita dai Paesi Bassi (406), dalla Svezia (395), dalla Danimarca (354) e dalla Germania (316).

 “La richiesta di protezione dei brevetti in Europa è andata aumentando per cinque anni di seguito” ha dichiarato il presidente EPO Benoît Battistelli. “Questo dimostra che l’Europa ha radicato la sua posizione cruciale come sede di tecnologia e innovazione per le aziende di tutto il mondo”.

ABB ha uno dei suoi sette centri di ricerca in Svizzera, vicino Baden, specializzato, fra le altre tecnologie, in semiconduttori di energia, un campo dove è leader mondiale.                                                                                        

Con circa 7.000 dipendenti l’EPO è una delle più grandi istituzioni pubbliche in Europa. La sua sede principale è a Monaco con uffici a Berlino, Brussells, L’Aia e Vienna. L’EPO è stato fondato allo scopo di rafforzare la cooperazione fra gli stati europei nel campo dei brevetti. Grazie alla procedura centralizzata di concessione dei brevetti EPO, gli inventori sono in grado di ottenere la protezione dei loro brevetti nei 38 stati membri dell’European Patent Organization sulla base di una sola domanda di brevetto europeo.

Print Friendly, PDF & Email