Indra con HCL per soluzioni IoT di active grid management nel mercato nord-americano

HCL diventa il primo partner per la commercializzazione della piattaforma di monitoraggio e controllo di Indra che consente la gestione attiva delle reti elettriche permettendo l'integrazione di risorse energetiche distribuite e la gestione di nuovi servizi

362

Roma, 14 febbraio 2018 – Indra, una delle principali multinazionali di consulenza e tecnologia, e HCL IoT WoRKS, filiale di HCL Technologies, fornitore leader di servizi tecnologici, hanno annunciato un’alleanza per commercializzare la piattaforma InGRID Active Grid Management (AGM) nel mercato delle utility del Nord America. InGRID AGM è la piattaforma Internet of Things (IoT) di monitoraggio e controllo della rete sviluppata da Indra, con tecnologia Intel, per facilitare la gestione dinamica ed intelligente delle reti elettriche. La soluzione apre le porte non solo alla gestione, da parte degli end-users, del proprio consumo energetico, ma anche alla partecipazione attiva degli stessi ai nuovi modelli di business con l’obiettivo di migliorare l’affidabilità, l’efficienza e la sostenibilità del sistema elettrico.

In base all’accordo, HCL IoT Works offrirà la piattaforma InGRID AGM e i relativi servizi di integrazione alle aziende del settore negli Stati Uniti e in Canada. Inoltre, la società presenterà la piattaforma all’interno degli “IoT COLLABS” (laboratori di innovazione nell’ambito IoT) presso le città di Washington, Redmond (Stati Uniti) e Noida (India). Indra, fornirà la soluzione e gli esperti necessari per l’esecuzione dei progetti.

L’alleanza è stata annunciata nell’ambito di DistribuTECH 2018, la più importante fiera globale sulla tecnologia per il settore utility, che si è tenuta a San Antonio (Texas). Durante questo evento, Indra ha esposto la soluzione presso lo stand Intel, che ha certificato InGRID AGM come Market Ready Solution (MRS), con l’inclusione della soluzione nel portafoglio dell’azienda.

InGRID AGM facilita il monitoraggio e il controllo diretto delle reti a media e bassa tensione con una visione completa e l’efficiente integrazione di sistemi di autoconsumo dei clienti, oltre che delle risorse energetiche distribuite, quali la renewable energy generation, l’energy storage, le centrali elettriche virtuali e i veicoli elettrici. Inoltre, consente a generatori, operatori e consumatori lo scambio di servizi in tempo reale, in modo da bilanciare automaticamente domanda e offerta in maniera efficiente, riducendo i costi complessivi del sistema elettrico e migliorando l’affidabilità.

La soluzione si basa su un’architettura distribuita che consente al cliente finale di automatizzare i criteri di gestione del consumo e della generazione, in modo coordinato con gli operatori e con i demand aggregator (come i retailer). Questa intelligenza facilita la reazione automatica della rete in risposta a rischi quali l’interruzione del servizio o gli squilibri tra domanda e offerta, oltre a coordinare la risposta con end-users e operatori.

D’altra parte, l’applicazione delle tecnologie IoT consente alle utility di ridurre i costi di automazione della rete di distribuzione e di supportare i nuovi servizi associati all’innovazione e alle disruptions che si verificano nell’ambito delle risorse energetiche distribuite, tra cui la mobilità elettrica. InGRID (AGM) è già operativa in diversi progetti pilota per utilities di Europa, America Latina, Asia e Oceania.

Print Friendly, PDF & Email