Gründerfonds e investitore privato entrano a far parte della piattaforma Milk the Sun

17

Milano, Berlino, 29 gennaio 2014 – Gründerfonds Münsterland e l’investitore strategico Howaldt Energies entrano a far parte di Milk the Sun, nell’ambito di un relativo aumento di capitale. Questa società gestisce, all’indirizzo web www.milkthesun.com, il più ampio mercato mondiale online per l’acquisto e la vendita di impianti fotovoltaici. Con il capitale raccolto e col sostegno strategico dei nuovi partner, Milk the Sun continua ad ampliare il proprio business internazionale e porta avanti lo sviluppo di nuovi rami commerciali. Essa fornisce progetti solari in tutta Europa, nell’America del Nord e nell’America Latina, in Africa e in Asia.
“Milk the Sun è un’ambiziosa società, nella quale intravediamo un grosso potenziale. In poco tempo tale piattaforma ha ampliato il proprio business dai mercati principali di Germania e Italia a tutta l’Europa ed è diventata una piattaforma commerciale internazionale nell’ambito del fotovoltaico”, sostiene il co-investitore Kai Howaldt, ex senior partner di Roland Berger. Marcel Vonnahme, Investment Manager presso eCAPITAL AG – la società che cura i Gründerfonds Münsterland -, dichiara: “Col team manageriale di Milk the Sun e il co-investitore Howaldt Energies intendiamo espanderci con successo sul crescente mercato internazionale e consolidare il settore fotovoltaico come asset class per mezzo di rendite interessanti.”
“Siamo molto contenti dell’avvenuta partecipazione dei nuovi partner, forti finanziariamente ed esperti nel settore. A livello mondiale offriamo già un’ampia gamma di progetti solari; ora vogliamo diventare ancora più internazionali sul nostro portale”, spiega Felix Krause, CEO di Milk the Sun. Nel 2009 egli aveva contribuito a fondare un’impresa che sviluppava progetti solari in Germania e Inghilterra. Poiché le catene dell’intermediazione per progetti solari avevano tempi
troppo lunghi per il mercato, creò infine – insieme a tre altri partner – la piattaforma Milk the Sun, che, in maniera più veloce ed efficiente, permette l’incontro fra progettisti, investitori, proprietari di tetti e di terreni. “Il nostro portale funziona in maniera molto semplice e trasparente. Ognuno può inserire la propria offerta gratuitamente e trovare l’investitore adatto. Diversamente rispetto ad altri concorrenti, le indicazioni tecniche e commerciali relative agli impianti solari si possono vedere apertamente sul sito. Chi vuole dare un’occhiata a questo mercato virtuale, inizialmente non ha bisogno di registrarsi. Solo chi desidera ricevere informazioni di contatto in merito alle offerte o entrare nelle trattative, deve iscriversi e legittimarsi come potenziale investitore”, continua a spiegare Krause. Accanto all’offerta di diritti su progetti solari, su questa piattaforma online viene proposta soprattutto la vendita o l’acquisto di impianti solari già esistenti. Milk the Sun fornisce gli impianti fotovoltaici e, attraverso una rete di partner, offre ulteriori prestazioni attinenti al ciclo vitale degli stessi impianti, come ad esempio assicurazioni, gestione tecnica e commerciale, consulenza giuridica. I progetti solari possono essere inseriti gratuitamente e in maniera non vincolante; solo a conclusione del contratto Milk the Sun riceve una provvigione in base al risultato, commisurata al rendimento dell’impianto. Fra i clienti rientrano proprietari di terreni, progettisti, proprietari di impianti e investitori orientati ad un impianto ecologico. Vengono trattati soprattutto impianti fotovoltaici di media grandezza, a partire da circa 30 chilowatt (kWp) sino a 5 megawatt Peak (MWp). Impianti più grossi o interi portafogli vendono gestiti da Milk the Sun attraverso la sezione chiusa “Utility Scale Network”.

Print Friendly, PDF & Email