Fondo Sanilog, con Assotrasporti non si paga.

18

12 giugno 2014 – Nel corso delle ultime settimane molte aziende del settore hanno ricevuto comunicazioni dal Fondo Sanilog – Fondo Integrativo del Servizio Sanitario Nazionale – che ha sollecitato il versamento dei contributi contrattualmente dovuti entro il 31 marzo scorso, relativi alla seconda rata semestrale (15 maggio 2014 – 15 novembre 2014).

Merita evidenziare come tale obbligo sia previsto dal contratto collettivo sottoscritto da AITI, FEDESPESI, FEDIT, FISI, assistite da CONFETRA, ANITA, CONFTRASPORTO, FAI, TRASPORTOUNITO FIAP.
Invece, il CCNL sottoscritto da Assotrasporti non prevede l’adesione al fondo Sanilog. Ne consegue che – come afferma il Consulente del Lavoro Saverio Nicco – “le aziende aderenti ad Assotrasporti che applicano il contratto sottoscritto con l’Ugl non hanno nessun obbligo contrattuale in tal senso e non dovranno, pertanto, iscriversi al Fondo sopra richiamato con l’intento di sanare la propria posizione nei confronti dello stesso”.

Nella generalità dei casi, le comunicazioni inviate da Sanilog richiamano l’obbligo contrattualmente previsto all’adesione e al versamento della contribuzione perché, dalle informazioni in loro possesso, possono solo determinare il settore di inquadramento aziendale senza poter entrare nel merito delle scelte datoriali che hanno portato all’applicazione di un contratto collettivo in luogo di un altro.
Inoltre, Saverio Nicco ricorda che “stante la mancata attuazione dell’articolo 39 della Costituzione, la previsione del contratto collettivo sopra applicato non ha forza di legge ed obbliga al pagamento le sole aziende iscritte alle associazioni firmatarie dello stesso, nonché le aziende che hanno, esplicitamente, applicato tale contratto in toto”.

Il Presidente nazionale Assotrasporti, Secondo Sandiano, spiega che “il nostro contratto è l’alternativa al contratto di lavoro in vigore firmato dalle Associazioni tradizionali, risulta più snello e semplice oltre che attento al contenimento dei costi, in vista del rilancio delle aziende di trasporto merci su strada”.

Per ulteriori informazioni relative al CCNL di Assotrasporti, vi rimandiamo al commento del Consulente del Lavoro Saverio Nicco, pubblicato sull’ultimo numero della rivista TN-TrasportoNotizie (http://www.trasportonotizie.com/pdf/TN_2-2014.pdf), alle pag. 29-30.

I trasportatori interessati al Contratto possono farne richiesta all’Associazione, all’indirizzo mail info@assotrasporti.eu.

Print Friendly, PDF & Email