ELECTRO POWER SYSTEMS IMPORTA IN ITALIA LO SPIRITO DELLA SILICON VALLEY

83

Torino, 14 dicembre 2015 – Dopo la quotazione sul mercato regolamentato francese Euronext ad aprile, Electro Power Systems, società nata nel 2005 da uno spin-off del Politecnico di Torino, operante nel settore dell’energia sostenibile e specializzata in sistemi e soluzioni di stoccaggio di energia a zero impatto ambientale, annuncia oggi i nuovi traguardi:

  • Inaugurato il nuovo stabilimento torinese, nato con l’obiettivo di rafforzare il legame tra R&D e produzione, accentrando in un unico luogo le attività legate ai sistemi ibridi delle precedenti sedi. Il nuovo polo produttivo torinese è una struttura d’avanguardia, con una superficie di 3.500mq e una capacità di produzione di 2MW al mese. Lo stabilimento, oltre ai nuovi uffici amministrativi e logistici, sarà il luogo dove verrà curato lo sviluppo e avviata la produzione di HyESS (Hybrid Energy Storage System), il sistema dedicato allo stoccaggio dell’energia che dalla metà del 2016 rappresenterà la colonna portante della gamma di prodotti offerti dal Gruppo e il cuore a medio e lungo termine di tutta la strategia commerciale.
  • Rafforzata la disponibilità finanziaria di gruppo: il 3 dicembre EPS ha concluso con successo l’aumento di capitale riservato ad investitori istituzionali, collocando con bookbuilding accelerato 701.500 nuove azioni e portando nuove risorse finanziarie per un importo pari a 4,77 milioni di euro.
  • Inclusione negli indici CAC® MID & Small e CAC® All-Tradable: Euronext ha ufficializzato l’inclusione del titolo EPS:PA in questi due prestigiosi indici a partire da venerdì 18  dicembre a chiusura mercati, confermandone la solidità della capitalizzazione e la significativa velocità di rotazione del flottante del titolo in borsa.
  • Siglato accordo quadro con Enel S.p.A.: Electro Power Systems S.A. annuncia anche un accordo quadro con Enel mirato allo sviluppo di sistemi integrati ed ibridi di stoccaggio energetico per micro-reti e per l’elettrificazione delle zone rurali, nonché servizi di bilanciamento in ambito on ed off-grid. Il team di Ricerca e Sviluppo di Electro Power Systems S.A. collaborerà con Enel anche nell’esplorare ulteriori opportunità nello sviluppo congiunto delle tecnologie. Le due società stanno lavorando alla scelta di siti adatti alla localizzazione dei primi esempi di soluzioni ibride.
  • Acquisizione di ELVI Energia: come annunciato oggi prima dell’apertura del mercato, attraverso l’acquisizione di Elvi Energia il Gruppo si posiziona dunque come l’unico provider technology neutral di soluzioni di dispacciamento e garanzia di capacità per sistemi elettrici basati su fonti rinnovabili. Elvi Energia, leader italiano nell’integrazione di sistemi, è uno spin off del Politecnico di Milano, e conta su una tecnologia rivoluzionaria ed integralmente proprietaria, un’esperienza di 10 anni e un track record di oltre 13 MW installati, per il 2% della quota di mercato mondiale.

“Con l’inaugurazione del nuovo polo produttivo, insieme ad un’acquisizione strategica, la firma di un accordo quadro con una delle più grandi “utilities” europee e l’inclusione nell’indice CAC, Electro Power Systems pone una nuova milestone, non solo nella sua personalissima storia aziendale, ma anche in quella del nostro Paese – spiega Carlalberto Guglielminotti, amministratore delegato di Electro Power Systems – In pochi mesi abbiamo dimostrato come sia possibile risollevare un’azienda dalla crisi che ha colpito i mercati, ridefinirne il piano strategico e quotarla su un mercato straniero per continuare a investire nella crescita. In breve, abbiamo realizzato quello che, ogni giorno, succede nella Silicon Valley, importando un po’ di quello spirito imprenditoriale, di quella velocità di execution e di quegli standard qualitativi che troppo spesso guardiamo come mete ideali e irraggiungibili – aggiunge Carlalberto Guglielminotti – Non è così. In Italia, si può e si deve fare business. Abbiamo un potenziale inespresso di capacità, esperienze e competenze, su cui bisogna avere il coraggio e la voglia di investire ogni giorno”.

Print Friendly, PDF & Email