EFFICIENZA, TRASPARENZA E ROI, CON RIELLO UPS MASTER HIGH EFFICIENCY

78

Efficienza al 99,4% potenza attiva pari alla potenza nominale
e rapidità di ROI per i nuovi Master HE di Riello UPS
a fattore di potenza 1

 

Verona, settembre 2014: Riello UPS, società del gruppo Riello Elettronica, leader italiano nella produzione di gruppi statici di continuità e tra le prime quattro aziende al mondo del settore, lancia la nuova gamma di UPS MHE – Master High Efficiency, caratterizzati da un’altissima efficienza e un fattore di potenza d’uscita pari a 1  (kW = kVA) senza declassamento, a prescindere dalla temperatura operativa,  da 10 a 40°C.  Il nome scelto, High Efficiency, è un richiamo diretto alla potenza attiva disponibile, molto maggiore rispetto a quella degli UPS tradizionali di pari potenza nominale, grazie al p.f. unitario in uscita, risultando quindi ideali per l’impiego in data center con fattore di potenza unitario o capacitivo (i server di nuova generazione generalmente operano con PF tra 1 e 0,95).
 
Ebbene, i Master HE di Riello UPS, pur essendo UPS trasformer based (T-B), garantiscono rendimenti del 95,5% (fino a 95,7%) risultando addirittura più performanti di UPS T-L di livello 2 e di applicazioni con UPS T-L di livello 3 con trasformatore di isolamento in uscita.
 

Maestri di efficienza. I modelli della gamma Master HE, con potenze da 100 a 800 kVA ed efficienza pari al 99,4%in modalità ecomode e 95,5% online, implementano una nuova tecnologia on-line a doppia conversione realizzata completamente a IGBT e controllo DSP (Digital Signal Processor) garantendo la massima protezione, qualità dell’alimentazione ed energia green per qualsiasi campo di applicazione (datacenter, disaster recovery, telecomunicazioni, processi industriali, sistemi di sicurezza). In particolare, il mercato dei data center richiede rendimenti del 95% sino ad oggi soddisfatti solo da UPS trasformer less (T-L) di livello 3.

 
Impatto zero sulla sorgente di energia. Grazie alla tecnologia utilizzata, i Master HE sono ideali anche per impianti con reti di alimentazione di limitata potenza, dove l’ups è alimentato anche da un gruppo elettrogeno o comunque dove esistono problemi di compatibilità con carichi che generano armoniche di corrente; infatti i Master HE non sono sensibili alla sorgente di alimentazione, sia essa la rete oppure un gruppo elettrogeno, con una distorsione della corrente di ingresso pari o inferiore al 3%, un fattore di potenza di ingresso pari a 0,99, alla funzione Power walk-in per un avvio progressivo del raddrizzatore e una funzione di ritardo di accensione dei raddrizzatori al ritorno rete, utile qualora ci sia più di un UPS connesso all’impianto. Sempre riguardo all’energia, questi UPS possono essere alimentati da due sorgenti indipendenti e possono accumulare l’energia in batterie tradizionali ma anche in sistemi flywheel o supercaps.
Smart Grid Ready. Gli UPS della serie Master HE sono stati progettati per essere adottati anche in sistemi Smart Grid, permettono l’implementazione di soluzioni di accumulo energetico e sono in grado di selezionare autonomamente la modalità di funzionamento più efficiente in base allo stato della rete. Sono inoltre in grado di interfacciarsi elettronicamente con l’Energy Manager, attraverso la rete di comunicazione delle Smart Grid.
Supervisione evoluta. La serie Master HE è equipaggiata con un sinottico grafico a LCD che offre informazioni, misure, aggiornamenti di stato e allarmi, in formato testuale e grafico (oscilloscopio). Il Master HP HE visualizza la misura in kWh del carico IT utile per calcolare il PUE del Data Center (PUEasy).
Cura delle batterie. La serie Master HE implementa un sofisticato sistema di Battery Care che si prende cura dello stato di funzionamento delle batterie e ne preserva il più a lungo possibile le condizioni.
Maestri di economia. La scelta dei Master HE è economicamente premiante perché in condizioni normali di impiego, 24/365, al costo attuale dell’energia e con i TEE odierni, bastano circa due anni (ma spesso anche meno) perché il risparmio assicurato rispetto a UPS standard di pari potenza effettiva (confronto fatto sui requisiti dei capitolati di acquisto di primarie aziende multinazionali) permette di recuperare il costo di acquisto, senza tener conto degli ulteriori risparmi generati dal minor consumo energetico da condizionamento (dissipazione di calore media -23 %) e dai 3 anni di TEE ulteriori potenzialmente incassabili in un’unica soluzione
Print Friendly, PDF & Email