Efficienza energetica e comfort ambientale: a MCE 2016 l’offerta di ABB per gli edifici intelligenti

19

Sesto San Giovanni (MIlano), 11 marzo 2016 – ABB, Gruppo leader nelle tecnologie per l’energia e l’automazione, esporrà alla prossima edizione di MCE (Mostra Convegno Expocomfort) la propria offerta completa per la gestione intelligente dell’energia e del clima in tutte le tipologie di edifici. Residenziale: comfort e autosufficienza
A MCE 2016, i riflettori dello stand di ABB saranno puntati in particolare su REACT, l’inverter fotovoltaico con accumulo integrato pensato per le abitazioni delle Smart City del futuro. REACT raccoglie l’energia, la accumula grazie alla batteria integrata da 2 kWh e la restituisce nel momento in cui serve, ottimizzando i benefici del fotovoltaico in termini di efficienza, risparmio e flessibilità e garantendo a ogni abitazione maggiore comfort nelle abitudini di consumo elettrico. Il sistema integrato di gestione dei carichi (load manager) consente di coordinare i consumi delle varie utenze in maniera efficiente. Grazie alla App MyReact per smartphone e tablet, è possibile monitorare la produzione di energia rinnovabile e gestire fino a quattro carichi domestici, anche da remoto, per aumentare la quota di autoconsumo e, quindi, avere un maggior risparmio in bolletta.Il sistema è disponibile nelle versioni 3.6-TL e 4.6-TL, quest’ultima costituita da un inverter fotovoltaico monofase grid-connected con una batteria integrata agli ioni di litio di capacità utile pari a 2 kWh ed espandibile fino a 3 unità.

Anche la nuova famiglia di inverter di stringa monofase UNO-TL è una soluzione efficiente e compatta che offre benefici in termini di facilità d’installazione e risparmio negli impianti residenziali. L’inverter fotovoltaico, pensato per le case intelligenti del futuro, dispone infatti come REACT di un load manager che, in funzione della potenza prodotta dall’impianto, consente di attivare un carico al fine di incrementare l’autoconsumo. La facilità di installazione è garantita dalla possibilità di collegare tutte le componenti dell’inverter senza aprire l’unità in fase di montaggio. Grazie alla presenza di uno slot di espansione, UNO-TL può contenere la VSN300 Wifi Logger Card che offre ai proprietari di installazioni residenziali e commerciali una soluzione avanzata e conveniente per il monitoraggio e il controllo remoto dell’impianto fotovoltaico. È consentito inoltre il monitoraggio locale senza collegamento a Internet tramite mobile App Plant Viewer for Mobile o webserver integrato.

Efficienza, semplicità e intelligenza nella gestione degli impianti in ambito residenziale sono garantite da ABB anche attraverso le soluzioni di home automation per la “Smart Home”.
Dalle tende alle luci, dalla climatizzazione alla videocitofonia, il nuovo sistema domotico Mylos free@home® integra i dispositivi dell’impianto connessi attraverso un cavo bus, permettendo il controllo dell’abitazione tramite touch screen, smartphone e tablet, sia localmente sia da remoto. Infatti, grazie alla app gratuita, si possono utilizzare i dispositivi mobili per l’accensione e lo spegnimento di tutte le utenze di casa, singolarmente o per gruppi, e per attivare/disattivare i diversi scenari programmati secondo le necessità dell’utente. Mylos free@home rispecchia la concezione della “Internet of Things, Services and People” di ABB, nella sua applicazione concreta dell’“abitare la casa”, con la possibilità ulteriore di integrare il sistema con REACT per gestire i carichi energetici in maniera semplice, attraverso i medesimi dispositivi di controllo del sistema.

Industriale e commerciale: efficienza dei costi e sicurezza
Dai singoli componenti agli impianti completi, passando per un’ampia gamma di protocolli di comunicazione, ABB risponde ai requisiti specifici di ogni edificio, dal capannone industriale alla struttura commericale, dall’albergo all’impianto sportivo, garantendo ottimizzazione dei consumi energetici, riduzione dei costi operativi e di manutenzione, accompagnati da comfort e sicurezza degli utenti.
La proposta di ABB per gli smart building del futuro si concretizza in una soluzione completa, integrata e modulare, ritagliata sulle esigenze specifiche di ciascun cliente e contesto applicativo. Il focus a MCE 2016 sarà il nuovo convertitore di frequenza ACH580 per HVAC, che definisce nuovi standard di semplicità, affidabilità e facilità di integrazione grazie a tecniche comprovate di mitigazione delle armoniche, un pannello operatore estremamente intuitivo e il protocollo di comunicazione BACnet nativo. La gamma ACH580 offre convertitori di frequenza con potenze fino a 250 kW e ingombri ridotti sia nella versione IP21 che in quella IP55. In fiera a Milano ABB proporrà una demo di una soluzione completa, integrata e modulare realizzata con ACH580, PLC e pannello operatore per la supervisione delle macchine e regolazione della climatizzazione, anche da remoto, con connettività tramite client HMI o connessione OpenVPN.

La supervisione può essere realizzata in modo semplice ed efficace grazie ad un software completamente editabile, il quale consente di sviluppare facilmente le interfacce per i pannelli operatore e per PC in un unico ambiente. In questo ambito, ABB presenterà l’espansione della gamma dei pannelli operatore CP600 con la serie CP600-eCo con protocolli integrati BACnet, Modbus, Simatic S7 ETH ed Ethernet IP CIP, su base seriale o Ethernet. Sul fronte PLC, il “pezzo forte” sarà il PLC AC500-eCo con librerie dedicate al mondo HVAC basate su ambiente di sviluppo IEC 61131 e moduli di acquisizione I/O espandibili. I nuovi motori sincroni a riluttanza IE4 completano la proposta di ABB per la domotica dei prossimi anni, all’insegna dell’efficienza energetica, del comfort ambientale e dell’ottimizzazione dei costi.

Print Friendly, PDF & Email