Dalla fusione tra Federutility e Federambiente nasce Banchetti in Giunta Utilitalia

37

05 maggio 2015 – Roberto Banchetti, Presidente di Estra, è stato nominato nella Giunta di Utilitalia, la nuova associazione che  rappresenta le imprese di servizi pubblici locali.

“E’ nata dalla fusione di FederUtility  che riuniva le aziende di energia, gas e acqua con Federambiente  che associava quelle che si occupano di igiene ambientale – ricorda Banchetti. Una scelta dettata dalla volontà rendere ancora più forte il ruolo delle imprese di servizi pubblici nel contesto economico e ambientale del nostro paese. Quella che si è costituita è un’associazione di 577 imprese che occupano 90.000 addetti complessivi. Il valore della produzione è pari a 40 miliardi di euro all’anno. Appare evidente che Utilitalia è destinata ad avere un ruolo decisivo nelle politiche, sia nazionali che locali, sui servizi pubblici per i cittadini, sullo sviluppo dell’economia e sulla tutela dell’ambiente e del territorio.

La nostra – continua Banchetti – è una visione industriale che tiene unite capacità strategiche di sviluppo delle imprese e radicamento nel territorio. Lavoriamo negli interessi dei cittadini e delle aziende ma per farlo dobbiamo avere non solo chiarezza sulla strategia generale ma anche fortissime capacità manageriali. Estra è un esempio ormai riconosciuto di questa capacità di tenere insieme elementi apparentemente distanti ma la cui “fusione” è la chiave di ogni opzione di sviluppo”.

Estra ha chiuso l’esercizio 2014 con un utile consolidato netto di 10,2 milioni di euro, raddoppiando quello del 2013 con ricavi totali per 745,6 milioni di euro, in crescita del 5% rispetto al 2013.

“La crescita dell’utile e dei ricavi totali, anche a fronte di una diminuzione dei metri cubi commercializzati – commenta Banchetti – dimostrano la capacità di Estra di affrontare condizioni esterne sfavorevoli operando sull’efficientamento aziendale migliorando anche la qualità dei servizi offerti. Ricordo che nel 2014 anche gli investimenti sono cresciuti raggiungendo i 23 milioni di euro (che si aggiungono ai 18,3 milioni del 2013). Tali risorse sono state indirizzate in particolare al servizio della distribuzione del gas naturale, all’innovazione tecnologica ed a progetti di miglioramento con importanti ricadute sui territori dove opera Estra”.

“Estra – conclude Banchetti – è ormai pronta all’ingresso in Borsa e la mia nomina nella Giunta di Utilitalia è la conferma del ruolo che ha ormai raggiunto a livello nazionale. Un onore per me e il riconoscimento che questa impresa, assolutamente radicata ad Arezzo, Prato e Siena, ha consolidato la sua espansione, per ora, in Italia centrale”.

Print Friendly, PDF & Email