CONAI a Ipack-Ima per un packaging ecosostenibile e a basso impatto ambientale

278

Ad Ipack-Ima l’eco-innovazione al centro delle iniziative del Consorzio Nazionale Imballaggi, per sensibilizzare le aziende produttrici e utilizzatrici di imballaggi a investire nel packaging a ridotto impatto ambientale

Milano, 19 maggio 2015 – Alla fiera Ipack-Ima 2015 il Consorzio Nazionale Imballaggi sarà presente con alcune iniziative dedicate all’innovazione e alla progettazione del packaging in chiave sostenibile. Nello spazio espositivo di CONAI (Padiglione 14P – Stand H29) sarà possibile approfondire le attività del Consorzio a favore dell’eco-design, tra cui la seconda edizione del Bando Prevenzione, lanciata nelle scorse settimane, che mira a valorizzare e diffondere le best practice nella progettazione dell’imballaggio green.

Al bando possono partecipare tutte le aziende consorziate che hanno rivisto il proprio packaging nella direzione della sostenibilità ambientale nel biennio 2013-2014, agendo su almeno una delle seguenti leve: riutilizzo, risparmio di materia prima, ottimizzazione della logistica, facilitazione delle attività di riciclo, utilizzo di materie provenienti da riciclo, semplificazione del sistema imballo e ottimizzazione dei processi produttivi.

Le proposte dovranno essere presentate entro il 31 luglio 2015 scaricando il bando dal sito web CONAI (www.conai.org). Saranno quindi analizzate attraverso lo strumento Eco Tool di Conai (www.ecotoolconai.org), che permette di calcolare, attraverso un’analisi LCA semplificata, gli effetti delle azioni di prevenzione attuate dalle aziende sui propri imballaggi attraverso una comparazione prima-dopo in termini di risparmio energetico, idrico e di riduzione delle emissioni di CO2.

Il Consorzio Nazionale Imballaggi metterà a disposizione dei progetti meritevoli un monte premi di 200.000 euro, di cui 60.000 euro destinati ai 6 casi vincitori più virtuosi.

“Abbiamo scelto Ipack-Ima perché ci consente di raggiungere direttamente i nostri interlocutori sul tema dell’innovazione sostenibile negli imballaggi” ha dichiarato Walter Facciotto, Direttore Generale di CONAI. “La prevenzione è uno dei compiti prioritari del Consorzio e con le nostra attività andiamo a valorizzare quegli interventi che riducono l’impatto ambientale del packaging, siano essi legati alla quantità delle materie prime utilizzate piuttosto che ai processi di produzione e utilizzo, garantendo benefici a cascata sull’intera filiera. Con il Bando Prevenzione, poi, abbiamo fatto un passo avanti, premiando in termini economici le aziende che, più e meglio, hanno migliorato il proprio imballaggio dal punto di vista della sostenibilità ambientale”.

A supporto delle aziende interessate a iscriversi alla seconda edizione del Bando Prevenzione, CONAI organizzerà presso il proprio spazio espositivo alcune sessioni di incontro (21-22 maggio, h. 12:00 e 15:00) in cui espositori e visitatori potranno consultare un esperto di LCA- Life Cycle Assessment (analisi del ciclo di vita) in grado di fornire tutte le informazioni necessarie per la partecipazione al Bando e per razionalizzare in maniera ottimale il ciclo di vita degli imballaggi.

CONAI partecipa inoltre alla Opening Conference della manifestazione, con un intervento della dottoressa Simona Fontana, responsabile Centro Studi-Area PrevenzioneCONAI,dedicato sempre all’innovazione nel packaging (19 maggio, ore 9:30).

L’ecoinnovazione sarà anche al centro del premio speciale per l’Ambiente assegnato da CONAI all’interno dell’Oscar dell’Imballaggio, iniziativa promossa dall’Istituto Italiano Imballaggio in programma mercoledì 20 a partire dalle 16:30.

Il Consorzio Nazionale Imballaggi sponsorizza, infine, la tavola rotonda di livello internazionale “Designing a resilient future: food, technology and sustainable development” (20 maggio, ore 14:30).

Print Friendly, PDF & Email