Bonus del 65%: straordinario risultato per le schermature solari, proroga di un anno per i serramenti, inefficace il provvedimento sulla sismica

101

La Camera dei Deputati, nella tarda serata di lunedì 22 dicembre, ha approvato definitivamente la Legge di Stabilità 2015, all’interno della quale sono contenuti i bonus del 65% per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici (che riguardano serramenti e schermature solari) e i bonus del 65% per la messa in sicurezza sismica.

UNICMI ha preparato un agile documento in cui sono evidenziate, settore per settore i provvedimenti contenuti nella Legge di Stabilità e le eventuali problematiche da risolvere nelle prossime settimane.

In estrema sintesi sono evidenziati questi temi:

le detrazioni per i serramenti:

proroga fino al 31 dicembre 2015 con aliquota al 65%;

la questione lavori a cavallo 2015-2015: semplificazioni;

la questione ritenuta di acconto: il passaggio dal 4 all’8%;

le detrazioni per le schermature solari: un grande riconoscimento al contributo delle schermature e l’impellenza di avere decreti attuativi per la piena operatività;

le detrazioni per la messa in sicurezza sismica: i lati deboli che rendono di fatto inefficace il provvedimento.

Se la proroga di un anno del 65% per i serramenti e, soprattutto, la loro estensione alle schermature solari rappresentano un segnale molto positivo per l’intero comparto dell’involucro edilizio, molto lavoro ci sarà da fare, già dalle prime settimane del 2015, riguardo alle detrazioni per gli interventi di messa in sicurezza sismica degli edifici, per trasformare il provvedimento da sola “bandiera ideologica” a opportunità reale per i cittadini italiani.

Una volta definito tutto il quadro normativo, l’ Ufficio Tecnico UNICMI produrrà:

  • un Vasistas dedicato alle detrazioni per i serramenti;
  • un Vasistas dedicato alle detrazioni per le schermature solari;
  • un Vasistas dedicato alla messa in sicurezza sismica
Print Friendly, PDF & Email