Ascotrade, nuova rete con consorzio agrario di Treviso e Belluno

27

L’azienda trevigiana di fornitura di gas ed energia elettrica amplia la sua rete di collaborazioni nel territorio stringendo una partnership con la cooperativa interprovinciale: per tutto il 2015 sarà possibile sottoscrivere un contratto nel mercato libero con Ascotrade presso i punti vendita del Consorzio Agrario

PIEVE DI SOLIGO, 17 GENNAIO 2015 – Nuove energie per una rete sempre più capillare nel territorio. Ascotrade aggiunge una nuova collaborazione alla sua rete di partnership: l’azienda trevigiana di fornitura di gas ed energia elettrica ha infatti sottoscritto un accordo commerciale con il Consorzio Agrario di Treviso e Belluno, società cooperativa che conta una base di circa tremila soci.

Il Consorzio Agrario, la più importante struttura di collegamento nel territorio tra il mondo della produzione agricola e quello dell’industria, per i prossimi dodici mesi metterà a disposizione in via sperimentale dieci delle oltre quaranta agenzie sparse nelle province di Treviso e Belluno per la vendita di contratti di fornitura energetica nel mercato libero.

In particolare, fino al 31 dicembre 2015 i cittadini delle province di Treviso e Belluno che vorranno cambiare gestore e passare ad Ascotrade, sottoscrivendo un contratto di fornitura combinata luce + gas nel mercato libero, potranno farlo rivolgendosi ai punti vendita Consorzio Agrario dei comuni di Belluno, Feltre, Casella di Altivole, Conegliano, Cordignano, Oderzo, Pieve di Soligo, Roncade, Valdobbiadene e Volpago del Montello, presentando una copia dell’ultima bolletta utile. L’opportunità è valida anche per i clienti Ascotrade nel mercato tutelato, che desiderino passare in regime di mercato libero.

«Con questo accordo ampliamo significativamente la rete di sportelli a servizio dei nostri clienti, appoggiandoci ad un’azienda che rappresenta un punto di riferimento per gli agricoltori e le famiglie delle province di Treviso e Belluno – commenta il presidente di Ascotrade, Stefano Busolin – Ascotrade continua ad investire in una politica di collaborazione con le realtà produttive del  territorio, nell’ottica di creare un circuito virtuoso che porti servizi e benessere a tutta la comunità. Per noi la partnership con Consorzio Agrario rappresenta una grande opportunità commerciale, considerate le dimensioni  della sua base sociale, il suo ruolo e l’identità profondamente radicati in due province dove Ascotrade conta complessivamente quasi 150mila clienti»

«Per il Consorzio Agrario questa collaborazione rappresenta un’opportunità per ampliare il portafoglio di servizi – afferma il presidente del Consorzio Agrario di Treviso e Belluno, Fulvio Brunetta – la nostra è un’azienda storicamente legata al mondo della produzione agricola, ma che negli ultimi anni ha saputo adattarsi e integrarsi a tutto il tessuto sociale di un territorio in cui è profondamente radicata. In tal senso, attraverso la nostra capillare rete di agenzie, rappresentiamo un punto di riferimento non solo per gli agricoltori, cui garantiamo prodotti e servizi fondamentali per il loro lavoro, ma anche per le famiglie, alle cui esigenze domestiche i nostri negozi offrono diverse soluzioni. La partnership con Ascotrade ci permette appunto di rafforzare il nostro ruolo a servizio di tutte le categorie di consumatori».

Print Friendly, PDF & Email