Al via Isola della Sostenibilità 2018

10.000 ragazzi e decine di ricercatori dal 5 al 7 dicembre all'ex Macro di Testaccio (Mattatoio)

171

Diecimila ragazzi e decine tra ricercatori e istituzioni, tutti uniti per chiedere Cambiamento: prende il via a Roma Isola della Sostenibilità 2018, l’evento nato per educare e informare le nuove generazioni sui temi dello sviluppo sostenibile. Con talk, laboratori didattici, spettacoli e conferenze il programma di questa quinta edizione si articola in una 3 giorni dedicata a un pubblico di ogni età, le mattine interamente dedicate alle scuole, i pomeriggio aperti liberamente a tutti.

“Dobbiamo avere tutti piena coscienza che gli obiettivi che i Paesi del mondo si erano imposti sono completamente falliti”, spiega Valerio Giannubilo, organizzatore di Isola della Sostenibilità. “Al di là dei proclami – prosegue Giannubilo – si è fatto ben poco e stiamo lasciando ai ragazzi un pianeta che si avvia al collasso. L’obiettivo di un evento come Isola della Sostenibilità è sensibilizzare i ragazzi a capire ciò che sta avvenendo e chiedere a gran voce azioni a chi prende le decisioni politiche”.

Isola della Sostenibilità è promosso da un Comitato composto dai maggiori Enti di Ricerca e Università italiane: Enea, Cnr, Crea, Ispra, Università Roma Tre, Università la Sapienza e il tema di quest’anno è in particolare il goal 13 di Agenda 2030, ossia promuovere azioni, a tutti i livelli, per combattere il cambiamento climatico.

Tra le attività dei ricercatori del Cnr, un focus sui cambiamenti climatici di Antonello Pasini dell’Istituto sull’Inquinamento atmosferico, il talk ‘Meteo estremo: la siccità’ di Massimiliano Pasqui dell’Istituto di biometeorologia, il talk ‘Energia dal mare: una risorsa blu per un futuro verde’, di Francesco Salvatore dell’Istituto di ingegneria del mare, i laboratori ‘Frutta, verdura, legumi e effetto serra’ di Gian Luigi Liberti dell’Istituto di scienze marine, ‘Giochiamo con gli elementi’ di Armida Torreggiani dell’Istituto per la sintesi organica e la fotoreattività.

A curare le attività di Crea sono i ricercatori dei centri Alimenti e Nutrizione, Olivicoltura, Frutticoltura e Agrumicoltura e Orticoltura e Florovivaismo con laboratori didattici e talk. Una varietà di interventi che spazia dalle i-Plants all’importanza degli agrumi alleati della nostra salute fino alle possibilità che arrivano dalle nuove tecniche di agricoltura per la riduzione delle emissioni dei gas serra e un viaggio tra i luoghi comuni legati al cibo.

Enea è presente nei diversi incontri su tematiche di ambiente, efficienza energetica e clima. In particolare, i ricercatori dell’Agenzia presenteranno le ultime novità in materia di “urban farming” e orti spaziali, nuovi materiali per l’edilizia sostenibile, soluzioni per spiagge più ecologiche e tecnologie innovative per la ricerca sul clima. Un focus speciale è dedicato al progetto ES-PA (espa.enea.it), un servizio a supporto delle amministrazioni regionali e locali per l’utilizzo ottimale delle risorse europee e nazionali nei settori dell’energia e dell’ambiente.

Gli esperti di Ispra sono presenti nel programma delle tre giornate con una serie di attività tra cui un laboratorio didattico ideato per far conoscere, o per meglio dire, scoprire, i “frutti dimenticati”, ovvero le antiche varietà colturali di molte specie di frutti, parenti di varietà più conosciute e largamente diffuse, e dei talk per analizzare l’evoluzione del consumo del suolo in Italia e a Roma.

Siamo consapevoli dei cambiamenti climatici in corso? I ricercatori dell’Università di Roma Tre partono da questa domanda per dialogare con i ragazzi sul concetto di “impronta” usato per valutare il consumo complessivo delle risorse naturali.

All’interno di Isola della Sostenibilità 2018 è presente anche “Spazio Italia”, una sezione interamente dedicata all’avventura dell’esplorazione spaziale targata Agenzia Spaziale Italiana (Asi) con oltre 200 metri quadri di percorso educativo dedicato anche all’importanza dello studio della Terra dallo Spazio.

Sempre pronto a ospitare ricercatori, relatori e curiosi ci sarà il “Salotto della sostenibilità”, spazio interviste e dialogo con la redazione di Rds Radio Dimensione Suono, media partner di Isola della Sostenibilità 2018.

I pomeriggi sono il momento per dibattiti e conferenze per un pubblico di ogni età e addetti ai lavori con workshop, dibattiti e conferenze tra cui:

  • “Città Sostenibili: soluzioni per il cambiamento”, un appuntamento organizzato da Cnr ed Enea per presentare esempi di soluzioni sostenibili per la città. (5 dicembre alle 16.00)
  • “Verso il Piano di Azione per l’Energia Sostenibile e il Clima (PAESC) di Roma Capitale”, un aggiornamento sulle iniziative in atto e il percorso che la città di Roma sta intraprendendo verso la piena sostenibilità. (6 dicembre alle 16.00)
  • “Adaptation. Storie di uomini e… di alberi nell’era del Cambiamento climatico”, con Giorgio Vacchiano e Marco Merola per raccontare i cambiamenti climatici e possibili strategie di adattamento. (6 dicembre alle 17.30)
  • “In cattiva luce. L’inquinamento luminoso: un problema culturale ed economico”, una riflessione sul problema dell’inquinamento luminoso. (7 dicembre alle 15.30)

A partecipare in vario modo a Isola della Sostenibilità sono decine tra Enti, istituzioni, aziende e associazioni: AP – Architettura e Paesaggio, Assessorato alla Sostenibilità Ambientale, Associazione Forum ambientalista, Capitaneria di Porto di Roma, Carabinieri Forestali, Città Metropolitana di Roma capitale, Consorzio Tutela Grana Padano, Dim Design Lab, Federazione Apicoltori Italiani, Fondazione Bioparco di Roma, Global Compact, IIS Carlo Urbani, Istituto Nazionale di Astrofisica Inaf, Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia Ingv, Italia Nostra Onlus, Jane Goodall Institute Italia, Marina Militare, Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale – Direzione Generale per la cooperazione allo sviluppo, Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca Miur, PeRUmbria, Planetario e Museo astronomico di Roma, Regione Toscana, Riserva Naturale di Nazzano, Roma Capitale, Scienza divertente, Unione Mediterranea Assaggiatori Olio, Usr Lazio, WWF.

 

Print Friendly, PDF & Email