Al via BCFN YES! concorso che premia i progetti scientifici che proteggono il Pianeta

L’iniziativa, giunta alla settima edizione, mette a disposizione fino a tre borse di studio da 20.000 euro per i progetti che possono rendere più sostenibile il nostro sistema agroalimentare

314

13 Febbraio 2018 – 135 proposte provenienti da 43 Paesi distribuiti nei 5 continenti: con questi numeri si è chiusa a dicembre 2017 la sesta edizione di BCFN YES! (Young Earth Solutions), la competizione internazionale per giovani ricercatori under 35 promossa dal Barilla Center for Food & Nutrition (BCFN). A distanza di pochi mesi dalla cerimonia di premiazione, è partita la call to action per la nuova edizione – la settima – di questa iniziativa. Fino al 14 giugno 2018 alle 11:59 CEST, giovani dottorandi e ricercatori post-doc potranno presentare il loro progetto di ricerca. In palio, fino a tre borse di ricerca del valore di 20.000 euro per i migliori progetti che sono innovativi, hanno una promessa di grande impatto e sono in grado di soddisfare le esigenze di ricerca globali.

BCFN YES! ha l’obiettivo di sostenere i ricercatori (che hanno già un dottorato o sono in fase di conseguimento) nella fase iniziale della loro carriera, invitandoli a partecipare come singoli o come gruppi multidisciplinari e transnazionali, per un massimo di tre componenti per team. Il concorso, infatti, incoraggia la partecipazione di team provenienti da diverse discipline e Paesi che combinano le loro esperienze per un approccio innovativo.

Le aree di particolare interesse includono:

  • sistemi alimentari sani e sostenibili come, per esempio, la promozione di una dieta sana e sostenibile; educazione nutrizionale; analisi della politica alimentare, ambientale e agricola; politiche e iniziative alimentari;
  • agricoltura sostenibile e tutto ciò che ruota intorno a questo argomento a partire da donne e giovani in agricoltura; fino ad arrivare a temi più complessi come la mitigazione e l’adattamento ai cambiamenti climatici; le catene del valore sostenibile; i diritti fondiari e lo sviluppo rurale;
  • sicurezza alimentare. Solo per citarne alcuni: la carenza di sostanze nutritive e micronutrienti all’interno della dieta; l’accesso al cibo e la sicurezza alimentare e migrazioni.

Può partecipare chi ha concluso o ha un dottorato in corso (a partire dal 1° gennaio 2012), con una età massima di 35 anni al 28 novembre 2018. La rosa dei migliori finalisti (fino a un massimo di 10 ricercatori) verrà invitata a partecipare al 9° Forum Internazionale su Alimentazione e Nutrizione organizzato da BCFN che si terrà a Milano i prossimi 27 e 28 novembre 2018. Sarà proprio nella seconda giornata di Forum che verranno proclamati i progetti di ricerca vincitori.

 

Print Friendly, PDF & Email