ABB ottimizza la gestione del consumo energetico degli edifici grazie al nuovo Emax 2 Ekip Power Controller

145

ABB ottimizza la gestione del consumo energetico degli edifici grazie al nuovo Emax 2 Ekip Power Controller

2014-10-24 – Come ottimizzare il consumo di energia negli edifici commerciali e industriali con l’interruttore intelligente Emax 2, che disconnette le utenze non prioritarie.

Sesto San Giovanni (Milano), 24 ottobre 2014 – ABB, Gruppo leader nelle tecnologie per l’energia e l’automazione, ottimizza il consumo energetico degli edifici commerciali e industriali grazie a Emax 2 Ekip Power Controller, un innovativo sistema per la gestione dei carichi. Si tratta di una caratteristica esclusiva del nuovo Emax 2, il primo interruttore aperto di bassa tensione intelligente, che ha ottenuto il riconoscimento da parte diLEED© (Leadership in Energy and Environmental Design), sistema di certificazione della sostenibilità degli edifici. Il sistema è stato sviluppato da ABB Sace di Bergamo e applicato all’interno della sua nuova sede recentemente inaugurata.

Per gestire la potenza assorbita, Emax 2 Ekip Power Controller disconnette le apparecchiature non prioritarie e le ripristina non appena vengono raggiunti livelli energetici ammissibili. Questa gestione intelligente si basa su un software che utilizza algoritmi predittivi brevettati capaci di decidere quando è opportuno disconnettere i carichi, garantendo la funzionalità generale dell’impianto o la produttività dell’apparecchiatura collegata.

“Gli edifici possono trarre vantaggio dalla riduzione intelligente dei carichi, soprattutto durante le ore di picco, quando la domanda di energia può comportare oneri eccessivi o addirittura black-out” ha dichiarato Giampiero Frisio, responsabile della BU Breakers & Switches di ABB, “Inoltre abbiamo sviluppato uno strumento che consente a potenziali clienti di stabilire il risparmio che questa tecnologia può offrire: il nostro Emax 2 Ekip Power Controller calculator. Sostituendo gli attuali interruttori tradizionali con Emax 2, si potrebbero raggiungere risparmi annui pari a 5,8 milioni di megawattora (MWh). Tale valore equivale al consumo elettrico di 1,4 milioni di abitazioni europee all’anno.”

Il nuovo centro tecnico ABB Low Voltage Products di Bergamo sta già raccogliendo i benefici di Emax 2 Ekip Power Controller. L’edificio, equipaggiato con avanzati sistemi tecnologici di automazione, è in grado di ridurre il consumo elettrico durante le ore di maggiore richiesta di energia grazie a Ekip Power Controller. Ciò consente un risparmio dei costi e ottimizza il funzionamento generale del sistema elettrico. Integrato in Emax 2, Ekip Power Controller limita in modo intelligente i 400 kW dei carichi HVAC, potenza equivalente a quella utilizzata da più di 100 appartamenti. Di conseguenza, i costi delle utility vengono significativamente ridotti e si stima un risparmio per la società di $14.000 (11.000 Euro) all’anno.

Un altro esempio è l’università di Vilnius in Lituania, che ha deciso di utilizzare Emax 2 Ekip Power Controller per il suo nuovo Life Sciences Center, un impressionante edificio di 20.000 m2. I progettisti hanno scelto Ekip Power Controller per la sua straordinaria capacità di controllare la potenza massima assorbita dai carichi, distaccando automaticamente le apparecchiature non prioritarie, se necessario. Si tratta di una funzione fondamentale per l’università, poiché gli elevati consumi durante le ore di picco sono limitati dalle utility pubbliche e potrebbero quindi causare impreviste interruzioni di energia. 
Il risparmio ottenuto con Emax 2 Ekip Power Controller può essere stimato utilizzando il simulatore online; informazioni tecniche più dettagliate sono inoltre disponibili nel portale Emax 2.

ABB (www.abb.it) è leader nelle tecnologie per l’energia e l’automazione che consentono alle utility, alle industrie e ai clienti dei settori dei trasporti e delle infrastrutture di migliorare le loro performance riducendo al contempo l’impatto ambientale. Le società del Gruppo ABB operano in oltre 100 Paesi e impiegano circa 145.000 dipendenti.

Print Friendly, PDF & Email