Waste, primato italiano nella raccolta dell’umido

18

materbiL’eccellenza italiana e, in particolare, milanese della raccolta dei rifiuti umidi sarà presente alla conferenza internazionale di Kassel sulla gestione degli scarti, la Kasseler Abfall – und Bioenergieforum.  

Due i fattori di primordine per il Paese: la precisa intercettazione degli scarti umidi da cucina e il puntuale servizio di raccolta porta a porta.

Nel capoluogo lombardo, inoltre, dalla collaborazione con AMSA SpA, azienda locale che gestisce i servizi ambientali, è nato un servizio di raccolta alla fine del 2012 diventato un modello in tutta Europa. Con 90 kg di umido pro capite raccolti annualmente e una qualità del rifiuto superiore al 95%, il servizio consente, per ogni tonnellata di rifiuti inviata al compostaggio, di risparmiare 94.9 kg di anidride carbonica.

Entrambi i servizi sono stati realizzati grazie ai sacchi compostabili in Mater-Bi di Novamont- oltre 700.000 forniti al solo capoluogo lombardo – e alla bioplastica compostabile secondo lo standard europeo EN 13432, strumenti utili a rendere la raccolta dell’umido igienica ed efficiente.

Le best practice presentate saranno modello d’ispirazione per la Germania che, entro la fine del 2014, ha l’obbligo di introdurre in tutti i comuni la raccolta differenziata dei rifiuti organici i quali, attualmente gettati nell’indifferenziato, non consentono di produrre biogas e compost di qualità

Print Friendly, PDF & Email